Sabato 27 Ottobre 2012

Stroppa: «Non mi sento in bilico
Il gioco? Io penso ai tre punti»

Dopo due sconfitte consecutive il Pescara cerca il riscatto contro l'Atalanta. Le critiche non sembrano aver scosso più di tanto l'allenatore Giovanni Stroppa, che annuncia di non voler mollare. «Credo nel mio lavoro e in quello della squadra. Per quanto riguarda la sfida con l'Atalanta, devo essere sincero, non mi sento in bilico».

«Penso solo a conquistare i tre punti, non mi interessano le belle giocate o i sistemi di gioco. La società fa bene a confermarmi. È un momento delicato, ma lo scenario non è così negativo come viene descritto. Mi auguro che la squadra esca dallo stadio tra gli applausi».

Sul blitz dei tifosi biancazzurri al campo di allenamento di qualche giorno fa Stroppa dice: «Sono venuti per chiederci maggiore impegno. Nessuno ci ha minacciato, il loro arrivo è stato improvviso, ma non c'è stata agitazione». Infine, un giudizio sull'Atalanta di Colantuono. «Affrontiamo una squadra organizzata, che rischia poco e non lascia molti spazi. L'Atalanta non molla mai, sarà una sfida difficilissima».

Stamane Jonathas non si è allenato a causa di una botta alla caviglia rimediata ieri in allenamento. L'attaccante brasiliano non è stato neppure convocato, al suo posto giocherà il croato Vukusic. Terlizzi non ha recuperato, al centro della difesa ci saranno Bocchetti e Romagnoli. A centrocampo torna Colucci, assente ad Udine. Non ci sarà nemmeno Blasi, out per squalifica.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata