Giovedì 17 Gennaio 2013

Il grande sci torna in Bergamasca
Pora o Foppolo per la Coppa Europa

La Coppa Europa riabbraccia la Bergamasca. Dopo l'annullamento, causa mancanza di neve dell'edizione 2012, la terra nostrana (sabato 2 e domenica 3 febbraio) tornerà a respirare l'aria nobile del grande sci nel ricordo dell'indimenticato Fausto Radici. Unico dubbio, che sarà risolto a breve, la location: il comprensorio del Monte Pora o Foppolo, in base alle condizioni del manto.

Ciò che più conta però è che, grazie all'organizzazione per il quinto anno consecutivo dello Sci Club Radici Group, sulle nostre piste avremo alcuni tra i migliori slalomisti in circolazione. Quattro gare in due giorni, tutte al maschile, che vedranno sfidarsi sia i professionisti che gli juniores. Sabato 2 apertura dedicata al gigante con il trofeo assoluto Ivs Italia e il trofeo Juniores Ribes - Re Valuta. Ventiquattro ore dopo si stringeranno i pali per una domenica «speciale»: in palio il trofeo assoluto Immobiliare Percassi e il trofeo Juniores Ribes - Re Valuta.

«Tra domenica e lunedì - dice Olga Zambaiti Radici, presidente dello Sci Club Radici Group - sceglieremo la località nella quale ospitare la manifestazione: se il Pora non dovesse aver risolto il problema-neve allora ci sposteremo a Foppolo. Personalmente tengo molto a questo appuntamento e, proprio per tale ragione, voglio farlo rimanere a tutti i costi in Bergamasca. Ancora una volta, infatti, saranno al via atleti già protagonisti in Coppa del Mondo uniti ad altri che certamente lo saranno in futuro e pertanto qui potranno avere una vetrina di rilievo. Un simile rendez-vous, peraltro all'appuntamento iridato, ci consente anche di rinfrescare la memoria circa la grande tradizione che vanta il nostro territorio in materia di campioni regalati allo sci nonchè fungere da spot che sia anche d'ispirazione e incentivo per i ragazzi. E senza dimenticare nemmeno che tutto ciò sarà altresì l'occasione per un riscatto dopo che i recenti fatti hanno infangato l'immagine del nostro sport».

e.roncalli

© riproduzione riservata