Martedì 12 Febbraio 2013

Top e flop del calcio provinciale
Dalla serie D alla 2ª categoria

Con la Serie D ferma per il torneo di Viareggio è stato un weekend importante per il calcio provinciale bergamasco. In Eccellenza lo Scanzopedrengo si è avvicinato alla vetta con il 4-1 contro il Sovere, arrivando così a due punti dalla capolista Palazzolo, mentre nel girone B il Ciserano si conferma secondo a 5 punti dalla Giana dopo la nona vittoria consecutiva. In Promozione, nel gruppo C, sorride la Cisanese che raggiunge il Paladina in vetta, mentre il Bruspaorto continua la sua corsa in solitaria nel D.

Ecco i top ed i flop dall'Eccellenza alla Seconda categoria.

ECCELLENZA:
+ GOLEADA GRUMELLESE: Prestazione di forza dei ragazzi di Finazzi, che battono 5-2 la Ghisalbese, mantengono il terzo posto e s'avvicinano al Palazzolo, ancora primo in classifica ma distante 9 punti.
- ZANCONTI AFFONDA: Ottava sconfitta di fila (1-0 in trasferta a Desio) e situazione sempre più difficile per mister Brusaferri.

PROMOZIONE:
+ UN SOLDO IN CASSAFORTE: Il portiere la porta della Cisanese, che batte 1-0 il Caprino nel derby e si porta al comando insieme al Paladina.
- VERDELLO NON SA PIU' VINCERE: Dopo aver chiuso il 2012 in testa la squadra di Luzzana perde anche contro il Bresso: 4° ko consecutivo e vetta lontana 4 punti.

PRIMA CATEGORIA:
+ FRASSATI SOGNA: I risultati iniziano ad arrivare per mister Cagliani, che si gode così le prestazioni degli ultimi arrivati e si ritrova a tre punti dalla vetta.
- MANNAGGIA BONATE: Cesari e compagni falliscono nello scontro diretto contro lo Sporting Adda Bottanuco: dalla possibilità di sfiorare la vetta si ritrovano così al terzo posto.

SECONDA CATEGORIA:
+ COLLE ALTO SHOW: 4-2 all'Aurora Trescore, squadra del momento nel girone C reduce da 5 successi, terza vittoria di fila e vetta che s'avvicina nuovamente, con l'Endine Gaiano distante solo 2 punti.
- PONTIDA MOMENTO NO: Dopo un girone d'andata chiuso in piena media salvezza, la squadra di Morlotti raccoglie la terza sconfitta consecutiva, rimanendo incastrata in acque pericolose.

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata