Sabato 27 Aprile 2013

La Comark a Reggio Calabria
Insogna: «Vincere a tutti i costi»

«Domenica, a Reggio Calabria, la Comark deve vincere e basta. Non è ancora tempo di consuntivi. Se accederemo ai playoff bene: in ogni caso, con l'imminente riforma dei campionati passeremo, comunque, in Lega due. Mancano tre gare al termine della regular season ed una cosa è certa: la squadra punterà a conquistare le poste in palio, nessuna esclusa».

E' un Euclide Insogna determinato e caricato a dovere quello che ha parlato della prossima sfida del team orobico lontano dal PalaFacchetti. “Nel basket – ha aggiunto – può succedere di tutto e ci sta, quindi, di vincere sempre da qui alla fine in quanto disponiamo di una squadra competitiva. Ci tengo a chiarire che anche nel caso non dovessimo disputare i playoff ci riterremo più che soddisfatti visto lo spessore di questo torneo. Del resto rimanere al livello attuale rappresenta per una realtà come la nostra già un traguardo assai gratificante”.

Venendo alla partita vera e propria (si inizierà alle 19) l'inossidabile e operativo general manager ha precisato: “A Reggio Calabria ci attende un'avversaria forte e motivata che dista da noi, in graduatoria, soltanto un paio di punti. Ovvio che Reggio cercherà di annullare il passivo per non dover, poi, schierarsi nella lotteria dei playout. Da giocatore ho militato in quella piazza e conosco al cento per cento l'importanza del fattore campo e dei suoi risvolti pratici”.

Comark e Reggio sono reduci da successi sofferti ma non per questo oltremodo meritati: Reati e compagni hanno, infatti, superato, tra le mura amiche, il temuto Agrigento in zona “Cesarini”; a Reggio, invece, il blitz di Latina. Per la Comark, inoltre, si tratta di esorcizzare l'incubo-trasferta dal momento che l'ultima sua vittoria risale addirittura al primo novembre scorso. Nelle file calabresi c'è l'ex Fabi, giovane talento dalla mano calda straordinaria, applaudito in più di un'occasione nella passata stagione sportiva.

Nel match dell'andata prevalse la Comark con una certa disinvoltura per 87-74: sugli scudi Pederzini (23 punti) e Perego (16). La Comark si presenterà sul parquet avversario con Ferrarese, Pederzini, Raminelli, Reati, Perego (questo dovrebbe essere il quintetto d'avvio) Cazzolato, Molinaro, Maspero, Carnovali e Tomasini.
Arturo Zambaldo

r.clemente

© riproduzione riservata