Lunedì 27 Maggio 2013

Bonaventura, Consigli e Gabbiadini
Figli di Zingonia, quali destinazioni?

I tre «figli» di Zingonia, Giacomo Bonaventura (classe 1989) Andrea Consigli (1987) e Manolo Gabbiadini (1991) sono da mesi sul taccuino di club che vanno per la maggiore sia italiani sia europei. Il terzetto, non c'è che dire, rappresenta il fiore all'occhiello e l'orgoglio del momento, in casa nerazzurra. Ciò in attesa che il pluri decorato laboratorio di mastro Mino Favini (con lui si è aggiunto da poco alla guida Gabriele Zamagna) ne traghetti altri in prima squadra. Al riguardo c'è Antonio Palma, diciannovenne, pronto per la prossima definitiva investitura. Ma tuffiamoci nelle voci di un mercato già in defibrillazione anche se ufficialmente da qui al 30 giugno gli operatori dovrebbero occuparsi soltanto di definire le comproprietà.

GIACOMO BONAVENTURA
La sua recente chiamata nella nazionale di Cesare Prandelli ha fatto esplodere ulteriormente le richieste. Buon ultima quella dell'Inter che ha nel nuovo allenatore Walter Mazzarri l'estimatore per eccellenza. Sul talentuoso trequartista marchigiano ci sono pure Juventus e Napoli, ed è il caso di sottolinearlo, scusate se è poco. Chi si frega, felicemente, le mani è il preposto alle trattative, il direttore generale Pierpaolo Marino che in tal caso porterebbe ossigeno al bilancio e al tempo stesso di parerebbe il colpo con adeguate contropartite tecniche. Certo per la tifoseria, l'ormai sicura perdita del giocatore, non è da salti di gioia ma la storia dell'Atalanta ricorda che rientra nella norma far crescere e valorizzare i giovani per poi lanciarli su palcoscenici con la “P” maiuscola.

ANDREA CONSIGLI
C'è chi lo considera addirittura l'erede di Gigi Buffon. Con una etichettatura del genere non è più possibile trattenrlo in nerazzurro. A bussare alle porte dell'Atalanta, secondo i bene informati, sono state Napoli e Fiorentina. Si parla di circa 5/6 milioni di euro il valore del cartellino. Se, come sembra, se ne andrà è probabile che venga richiamato dal Modena, Colombi (altro baby di Favini) reduce da un campionato cadetto coi fiocchi. In dirittura d' arrivo anche l'esperto e bergamasco Pellizoli (di buon livello l'annata con il Pescara) che con il confermato Frezzolini completeranno i ruoli dei portieri. Verrà lasciato libero Polito in scadenza di contratto.

MANOLO GABBIADINI
L'eccellente torneo disputato nelle file del Bologna (6 gol) il posto stabile in azzurro nell'under 21 e i dati anagrafici hanno attirato una fisiologica unanime attenzione. E' di poche ore la notizia di un concreto sondaggio anche da parte del Borussia Dortmund. Noto è che proprietarie del suo cartellino sono a metà, Atalanta e Juventus. Domanda, allora, scontata: perché escludere che la punta orobica non venga inserita in uno dei due team? Parlando di casa nostra c'è, comunque, da tenere conto che in fase offensiva mister Stefano Colantuono dispone, oggi come oggi, degli inamovibili Denis e Livaja con Brienza, De Luca e Marilungo in procinto di nuon muoversi.

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata