Sabato 23 Maggio 2009

F1: Button in pole a Monaco
Riscatto Ferrari: Raikkonen 2°

Nel fine settimana che potrebbe dire finalmente qualcosa sul futuro della Ferrari in F1, con gli incontri tra Fia e Fota che si susseguono, la scuderia di Maranello torna a rialzare la testa. Kimi Raikkonen scatterà domenica dalla seconda posizione nel Gp di Monaco, sull'affascinante circuito cittadino di Montecarlo, alle spalle del solito Jenson Button arrivato alla quarta pole position della stagione con la Brawn GP.

Una lotta, tra i due, decisa all'ultimo tentativo del britannico, in grado di precedere il finlandese di appena 25 millesimi. Alle loro spalle la Brawn GP di Rubens Barrichello, ancora una volta in buona condizione ma ancora una volta incapace di mettere le mani su una pole sicuramente alla sua portata.

Sfortunata l'altra Ferrari, quella di Felipe Massa, rallentata dal traffico e da un errore nella prima fase ma comunque alla fine protagonista di un ottimo quinto tempo. Deludente, invece, la prestazione della McLaren del campione del mondo Lewis Hamilton. Ottima nelle libere, al contrario proprio della monoposto di Button, la monoposto del campione dl mondo ha invece chiuso in anticipo, già nella prima fase, le sue qualifiche a causa di una guida al limite da parte del britannico. Partirà dall'ottava fila, con il sedicesimo tempo. Nelle retrovie la seconda McLaren, quella del finlandese Heikki Kovalainen (settima), e la Renault di Fernando Alonso (nona).

Male, malissimo, Jarno Trulli. È in ultima fila, penultimo posto per la sua Toyota davanti al compagno di squadra Timo Glock. Sorride, finalmente, il romano della Force India Giancarlo Fisichella. Lui e il suo compagno di squadra Adrian Sutil sono riusciti finalmente a superare la prima fase delle prove (Q1) e in griglia partiranno rispettivamente con il tredicesimo e quindicesimo tempo.

Le qualifiche si aprono con un brivido per Felipe Massa. In pista con le gomme dure come gran parte dei suoi colleghi, dopo poche tornate la sua F60 va di traverso dopo il bloccaggio delle ruote posteriori: va a sbattere con l'anteriore ed è costretto al rientro immediato ai box per cambiare muso e ala. Pochi minuti ed è il turno di Lewis Hamilton. Il britannico, autore di un ottimo primo intermedio, non riesce a controllare la sua McLaren finisce contro le protezioni danneggiando la sospensione anteriore sinistra e non solo. Bandiere rosse, quindi, a 8'07" e qualifiche finite per lui. Era settimo, scivolerà fino al sedicesimo posto (1'16"264 il suo crono).

Oltre ad Hamilton vanno fuori anche le due Toyota e le due Bmw di Robert Kubica e Nick Heidfeld. Discreto equilibrio nella seconda fase. Basta vedere che a 3' dalla conclusione i primi cinque piloti sono divisi da pochi millesimi, tutti scendono sotto l'1'15". Verdetti scontati in questo Q2, con le due Force India eliminate ma soddisfatte che non entrano nella lotta per la pole insieme alle Toro Rosso di Sebastien Bourdais e Sebastien Buemi e alla Renault del brasiliano Nelson Piquet. Quest'ultimo sembra essere sempre più lontano dal team di Flavio Briatore, non sembra da escludere un suo allontanamento a stagione in corso.

Nell'ultima fase non sono soltanto i soliti noi a sfidarsi per la prima posizione che, è risaputo, a Montecarlo è fondamentale. Fuori le McLaren, lontane le Williams, vicine ma non abbastanza le Red Bull di Mark Webber e soprattutto Sebastian Vettel, tra i due della Brawn GP si infila decisamente un ottimo Kimi Raikkonen. Il finlandese per qualche istante ha addirittura in mano la prima posizione con il tempo di 1'14"927. Ma come già successo quest'anno Button trova lo spunto vincente praticamente sulla bandiera a scacchi: 1'14"902, per appena 25 millesimi la pole è sua. Mentre Massa è ottimo quinto (1'15"437). Per la vittoria, però, ci sarà forse da sudare un pò di più. Domenica alle ore 14 il Gp (diretta Raiuno e Sky Sport 2).

Terza fase (pole)
1. Jenson BUTTON (Gbr, Brawn GP) in 1'14"902, alla media di 160,529 km/h.
2. Raikkonen (Fin, Ferrari) 1'14"927
3. Barrichello (Bra, Brawn GP) 1'15"077
4. Vettel (Ger, Red Bull) 1'15"271
5. Massa (Bra, Ferrari) 1'15"437
6. Rosberg (Ger, Williams) 1'15"455
7. Kovalainen (Fin, McLaren) 1'15"516
8. Webber (Aus, Red Bull) 1'15"653
9. Alonso (Spa, Renault) 1'16"009
10. Nakajima (Jap, Williams) 1'17"344 -

Eliminati seconda fase
11. Buemi (Svi, Toro Rosso) 1'15"833
12. Piquet (Bra, Renault) 1'15"837
13. Fisichella (Ita, Force India) 1'16"146
14. Bourdais (Fra, Toro Rosso) 1'16"281
15. Sutil (Ger, Force India) 1'16"545

Eliminati prima fase
16. Hamilton (Gbr, McLaren) 1'16"264
17. Heidfeld (Ger, Bmw Sauber) 1'16"264
18. Kubica (Pol, Bmw Sauber) 1'16"405
19. Trulli (Ita, Toyota) 1'16"548
20. Glock (Ger, Toyota) 1'16"788

Classifica piloti
1. Jenson BUTTON (Gbr, Brawn GP) 41 punti; 2. Barrichello (Bra, Brawn GP) 27; 3. Vettel (Ger, Red Bull) 23; 4. Webber (Aus, Red Bull) 15,5; 5. Trulli (Ita, Toyota) 14,5; 6. Glock (Ger, Toyota) 12; 7. Hamilton (Gbr, McLaren) e Alonso (Spa, Renault) 9; 9. Heidfeld (Ger, BMW) 6; 10. Rosberg (Ger, Williams) 4,5; 11. Kovalainen (Fin, McLaren) 4; 12. Raikkonen (Fin, Ferrari), Buemi (Svi, Toro Rosso) e Massa (Bra, Ferrari) 3; 14. Bourdais (Fra, Toro Rosso)

Classifica costruttori
1. BRAWN GP 68 punti; 2. Red Bull 38,5; 3. Toyota 26,5; 4. McLaren 13; 5. Renault 9; 6. BMW e Ferrari 6; 8. Williams 4,5; 9. Toro Rosso 4.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata