Domenica 21 Giugno 2009

Formula 1: trionfo di Vettel
Massa quarto con la Ferrari

Una gara da assoluto dominatore, in testa dal primo all'ultimo giro. Sebastian Vettel completa il suo weekend perfetto nel Gp di Gran Bretagna di F1 centrando la seconda vittoria stagionale, dopo il trionfo in Cina, e tenendo ancora aperto il Mondiale.

Netto il dominio della Red Bull disegnata da Adrian Newey: lo conferma anche il secondo posto ottenuto da Mark Webber che però ha rimediato oltre 20" di distacco dal tedeschino. Doppietta dunque delle due macchine del patron Mateschitz.

Sul podio anche la Brawn GP. Non quella del leader del Mondiale Jenson Button, sesto al traguardo, ma di Rubens Barrichello. Bene anche la Ferrari con un grande Felipe Massa che ha rimomtano dall'undicesima posizione di partenza conquistando il quarto posto. Punti anche per Kimi Raikkonen, ottavo, che aveva illuso dopo un avvio fulmineo (da nono a quinto al primo giro).

Vettel con questa vittoria sale a quota 39 punti in classifica, 25 in meno di Button (64 punti). Barrichello invece è sempre secondo dietro il compagno di squadra, a quota 41 punti.

La giornata a Silverstone è cominciata al mattino, con le dichiarazioni di Max Mosley. Il presidente della Fia si è detto ottimista nel trovare un accordo con la Fota per il Mondiale 2010. Ottimismo non condiviso, però, dai Costruttori che invece stanno continuando i lavori per la creazione di un campionato alternativo il prossimo anno.

Poi riflettori sulla pista. Al via della gara Vettel resta primo davanti a Barrichello e Webber. Buono lo spunto delle Ferrari con Raikkonen da nono a quinto e Massa da undicesimo a ottavo. Button invece da sesto finisce nono ma al secondo giro passa Massa.

Vettel martella subito con un gran ritmo staccando Barrichello. A metà gruppo Alonso, Hamilton e le due Bmw di Kubica e Heidfeld dano vita ai duelli più belli. La prima sosta box per tutti tra il 15° e il 24° giro. Vettel resta al comando davanti al compagno di squadra Webber che invece guadagna una posizione ai danni di Barrichello. Rosberg è quarto mentre Massa, l'ultimo a fermarsi (24° giro), sale quinto davanti a Trulli, Raikkonen e Button.

Vettel al 31° giro doppia i due campioni del mondo, Alonso e Hamilton. Dopo la seconda sosta (tra il 43° e il 50° giro), Vettel resta al comando davanti a Webber e Barrichello. Massa invece guadagna una posizione a scapito di Rosberg ed è quarto. Button sale al sesto posto, mentre Raikkonen è ottavo preceduto dalla Toyota di Jarno Trulli.

Button nel finale spinge al massimo e riprende Rosberg. Ma il sorpasso non riesce. Le posizioni restano quindi invariate fino alla bandiera a scacchi. Festa grande in casa Red Bull che spera ora di aver riaperto il Mondiale. Prossima gara il 12 luglio al Nuerburgring, in Germania.

Ordine d'arrivo
1. Sebastian VETTEL (Ger, Red Bull) in 1h22'49"328, alla media di 223,385 km/h; 2. Webber (Aus, Red Bull) a 15"188; 3. Barrichello (Bra, Brawn GP) a 41"175; 4. Massa (Bra, Ferrari) a 45"043; 5. Rosberg (Ger, Williams) a 45"915; 6. Button (Gbr, Brawn GP) a 46"285; 7. Trulli (Ita, Toyota) a 1'08"307; 8. Raikkonen (Fin, Ferrari) a 1'09"622; 9. Glock (Ger, Toyota) a 1'09"823; 10. Fisichella (Ita, Force India) a 1'11"522; 11. Nakajima (Jap, Williams) a 1'14"023; 12. Piquet (Bra, Renault) a un giro; 13. Kubica (Pol, Bmw Sauber) a un giro; 14. Alonso (Spa, Renault) a un giro; 15. Heidfeld (Ger, Bmw Sauber) a un giro; 16. Hamilton (Gbr, McLaren) a un giro; 17. Sutil (Ger, Force India) a un giro; 18. Buemi (Svi, Toro Rosso) a un giro.

Classifica piloti
1. Jenson BUTTON (Gbr, Brawn GP) 64 punti; 2. Barrichello (Bra, Brawn GP) 41; 3. Vettel (Ger, Red Bull) 39; 4. Webber (Aus, Red Bull) 35,5; 5. Trulli (Ita, Toyota) 21,5; 6. Massa (Bra, Ferrari) 16; 7. Rosberg (Ger, Williams) 15,5; 8. Glock (Ger, Toyota) 13; 9. Alonso (Spa, Renault) 11; 10. Raikkonen (Fin, Ferrari) 10; 11. Hamilton (Gbr, McLaren) 9; 12. Heidfeld (Ger, BMW) 6; 13. Kovalainen (Fin, McLaren) 4; 14. Buemi (Svi, Toro Rosso) 3; 15. Bourdais (Fra, Toro Rosso) e Kubica (Pol, BMW) 2.

Classifica costruttori
1. BRAWN GP 105 punti; 2. Red Bull 74,5; 3. Toyota 34,5; 4. Ferrari 26; 5. Williams 15,5; 6. McLaren 13; 7. Renault 11; 8. BMW 8; 9. Toro Rosso 5.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata