Domenica 04 Ottobre 2009

Folla per il 59° Gp L'Eco di Bergamo
Il bresciano Cigala vince in volata

Grande successo per il Gran Premio L'Eco di Bergamo, classica nazionale della categoria allievi, che domenica 4 ottobre ha festeggiato il 59° capitolo della sua lunga e prestigiosa storia del ciclismo giovanile. Un capitolo affidato all'interpretazione di 262 ragazzi, tanti sono infatti gli iscritti, così come tantissimi i bergamaschi e non solo che hanno vissuto da spettatori questa gara. In particolare grande affluenza di pubblico si è registrata al Colle Gallo (gpm a quota 758 m), dove si trova il Santuario della Madonna dei Ciclisti.

Ma veniamo al podio. A vincere la gara, in volata su dieci corridori, è stato un bresciano: si tratta di Matteo Cigala della Monteclarense. Secondo classificato il veneto Alessandro Polla, del Gruppo sportivo Foen, seguito dal bellunese Stefano Verona, del Gruppo sportivo Arizza. Primo dei bergamaschi è stato invece Roberto Cattaneo del Paladina.

I NUMERI
Società org: Team 2003. Iscritti 262, partiti 234, arrivati 159. Due gp della montagna (San Rocco e Colle Gallo). Commissari di gara Giovanni e Alessandro Perna, Nuccia Nodari, Mario Frutti. Direttori di corsa Patrizio Lussana, Claudio Mologni, Jochen Trapletti, Pier Angelo Bosatelli. Presente alla premiazione con Gianbattista Pesenti per l’Eco di Bergamo, il vice presidente della Federciclismo Gianni Sommariva, l’assessore provinciale allo Sport Gottini e di Bergamo.

L'ARRIVO
1.Matteo CIGALA (Monteclarense) km.82 in 2h 08’ media 38,438; 2. Alessandro Polla (Uc Foen); 3. Stefano Verona (Romagnano); 4. Simone Sterbini (Borgonuovo): 5. Marco Wachermann (Pol.Molinello); 6. Uoberto Barelkla ( Rostese); 7. Kuca Cappelli (Bottegone); 8. Roberto Cattaneo (Paladina-Gotti); 9. Alberto Bettiol (Castelfiorentino) a 27"; 10. Marco Tomi (Pedale Toscano).

fa.tinaglia

© riproduzione riservata