Domenica 18 Ottobre 2009

Melbourne, Locatelli disarcionato:
sviene, ma non sembra grave

Il motociclista bergamasco Roberto Locatelli è ricoverato all'ospedale di Melbourne, in Australia, dopo la brutta caduta durante la gara nel Gp della clesse 250. Le sue condizioni, come si legge anche sul suo sito personale, non sarebbero preoccupanti: ma Loca dovrà comunque essere sottoposto a una Tac di controllo.

Per l'incidente accaduto a Roberto è stata esposta la bandiera rossa e la gara è stata fermata: non capita di frequente che accada, ma il direttore di gara ha deciso così perché dopo essere stato disarcionato dalla sua moto Locatelli è caduto pesantemente sull'asfalto, perdendo i sensi.

La lontananza dei commissari di percorso dal punto dove Loca è svenuto, seppur per pochi istanti, ha indotto il direttore di gara a fermare la corsa.

I primi accertamenti svolti in circuito al Medical Centre sembrano escludere patologie importanti, ma Roby è stato trasportato in ambulanza, in via precauzionale, all'ospedale di Melbourne.

L'ORDINE D'ARRIVO
La gara è stata fermata sei giri prima della fine proprio per la caduta di Roberto Locatelli (Gilera). La vittoria è andata a Marco Simoncelli (Gilera): la classifica dopo Simoncelli vede l'arrivo dello spagnolo Hector Barbera (Aprilia) e a Raffaele De Rosa (Honda).

Per il regolamento è stata resa ufficiale la classifica del giro precedente all'esposizione della bandiera rossa: Roberto Locatelli nonostante la caduta rimane quindi in classifica in 13ª posizione. La bandiera ha salvato anche la gara del francese Jules Cluzel, anche lui andato in terra, in quarta posizione.

Con la vittoria di oggi, Simoncelli diventa il 200° pilota italiano a vincere in classe 250. I 25 punti conquistati dal pilota della Gilera lo fanno ancora di più avvicinare alla vetta della classifica iridata. Con 215 punti, l'italiano è nella scia del giapponese Hiroshi Aoyama (Honda) che è ancora in testa con 227 punti.

r.clemente

© riproduzione riservata