Atalanta, c’è la Samp da battere Torna il tifo allo stadio: via alle 15,15

Atalanta, c’è la Samp da battere
Torna il tifo allo stadio: via alle 15,15

Dopo quasi tre mesi e mezzo lo stadio torna a riempirsi e l’Atalanta deve mettere benzina nel motore. Restano altri tre mesi e mezzo per completare una missione che non è impossibile.

In campo si inizierà dalle 15,15 per il quarto d’ora di ritardo chiesto dall’Associazione Calciatori, per solidarietà con i colleghi del Parma che anche oggi staranno a guardare.

La ripartenza è possibile, dopo tre sconfitte consecutive, magari anche approfittando di qualche situazione favorevole. Ognuno ha i suoi problemi, sia chiaro: perché se la Sampdoria ha tre squalificati (Eder, Soriano e Obiang), all’Atalanta oltre allo squalificato Migliaccio e a qualche infortunato come i più recenti Biava e Zappacosta manca un certo Maxi Moralez che è il cannoniere nerazzurro con cinque reti.

Però il momento sembra favorevole per cogliere l’attimo, vedi soprattutto le assenze pesanti in casa Doria, che privano anche Mihajlovic del miglior cannoniere, il brasiliano Eder, otto reti finora.

Un’immagine della partita di andata

Un’immagine della partita di andata
(Foto by Magni Paolo Foto)

Certo, loro non si fanno mancare nulla, perché se hanno lasciato andare Gabbiadini si sono presi però il signor Samuel Eto’o, che nell’ultimo campionato italiano con l’Inter, quattro anni fa, aveva segnato la bellezza di 21 gol.

Se vogliamo invece guardare ai precedenti positivi torniamo indietro un anno, al 3-0 del 15 marzo 2014, firmato Carmona, Bonaventura e Denis.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1° marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA