Atalanta, da condividere Denis-punta E in panca Bianchi, Boakye e Pinilla?

Atalanta, da condividere Denis-punta
E in panca Bianchi, Boakye e Pinilla?

Non mancano le perplessità, da parte di un buon numero di tifosi, sulla più che probabile conferma di German Denis nell’Atalanta, in scena domenica sera a Napoli. La presenza del Tanque, alla guida dell’attacco, sarebbe così la terza consecutiva da quando, cioè, Edy Reja ha sostituito l’esonerato Stefano Colantuono.

Del resto si era intuito subito, sin dalla inaugurale conferenza stampa dell’allenatore goriziano che avrebbe ridato fiducia alla punta argentina, già suo giocatore nelle file del club partenopeo. Scelte legittime, naturalmente, considerato che al tirar delle somme è sempre sul tecnico che giustamente ricadono le responsabilità. Sull’ulteriore utilizzo di Denis, Reja deve essere oltremodo convinto nonostante le duplici prestazioni sotto tono con Parma e Udinese. Anche Colantuono aveva insistito sul suo recupero per un bel po’ di mesi per poi cambiare atteggiamento tanto da trasferirlo in panchina concedendogli solo qualche fuggevole presenza sul terreno di gioco a partita in corso.

Non a caso al mercato di riparazione di gennaio la dirigenza si era affrettata ad ingaggiare Pinilla, con piena approvazione dell’allenatore romano. Consegnata la maglia da titolare al cileno, questi ha ripagato, in fretta, le aspettative con l’ indimenticabile sforbiciata vincente di Bergamo con il Cagliari. In seguito, però, non è che lo stesso Pinilla abbia saputo regalare a e supporter un rendimento costante. Non casuale deve essere stata la rinuncia alla convocazione nella nazionale del Paese di origine. Allo stato attuale delle cose, quali altre soluzioni avrebbe nelle mani Reja, oltre ai citati Denis e Pinilla? In organico, nel medesimo ruolo, balzano i nomi di Bianchi e Boakye, entrambi a Zingonia dall’ estate. Il primo, e sono in parecchi a chiedersi il perché, è presto sparito nel dimenticatoio più assoluto; l’altro benchè figuri, oggi come oggi, tuttora in testa ai goleador atalantini, stenta a trovare un posto da titolare effettivo. Concludiamo con una domanda che sa di auspicio: se la rinnovata candidatura di Denis dovesse risultare alla fine vincente, a cominciare da Napoli? Fammi indovino e ti farò ricco...


© RIPRODUZIONE RISERVATA