Martedì 11 Febbraio 2014

Atalanta, domenica arriva il Parma

Benalouane: «Occhio a Biabiany»

Serie A TIM 2013-14 giornata 23 Fiorentina - Atalanta: Benalouane
(Foto by Magni Paolo Foto)

Ancora un ko in trasferta nonostante un’ottima prestazione e la possibilità di rifarsi nuovamente davanti al proprio pubblico contro il Parma, domenica 16 febbraio alle 15. Tra i più positivi del momento in casa Atalanta c’è il difensore Yohan Benalouane, arrivato alla corte di Stefano Colantuono nella sessione invernale: l’ex Parma non ha ancora digerito il ko del Franchi.

“Siamo infastiditi da questa sconfitta. All’inizio sono stati più intraprendenti di noi, poi abbiamo fatto il gioco e costruito tante occasioni. Tornare con un pareggio sarebbe stato un grande risultato, purtroppo è arrivata la sconfitta ed è un vero peccato visto come abbiamo giocato. Salviamo il gioco, perché per me non c’è nulla di positivo quando si perde, visto che le partite sono fatte per essere vinte. L’espulsione di Cigarini non ha influito, abbiamo provato a rientrare in partita anche per lui, ci abbiamo messo l’anima, ma non è bastato”.

Da poco più di un mese a Bergamo, il difensore franco-tunisino ha le idee ben chiare sui suoi ex compagni: teme l’amico Jonathan Biabiany e consiglia come fermare Antonio Cassano. “Sarebbe bello vincere contro i miei ex compagni. Rivedrò volentieri tutti, sono una squadra tosta, verranno per vincere, noi dobbiamo fare di tutto per prendere i punti. Sento spesso Biabiany, ed è proprio il giocatore che gli toglierei, ha tante qualità tecniche e la velocità dalla sua parte, dobbiamo saperlo bloccare in partenza. Cassano? E’ un ottimo giocatore, l’ho sempre marcato in allenamento, bisogna saperlo anticipare perché poi è in grado di fare ottimi assist. Non è il mio mestiere dire se hanno punti deboli, lavoreremo in settimana con il mister per capire se li hanno. Non hanno la pancia piena, contro il Catania non hanno vinto, ma avevano comunque di fronte una buona squadra, anche se ultima”.

L’ultima vittoria con il Napoli ha dato maggior consapevolezza alla squadra di Colantuono: in caso di vittoria contro i ducali si arriverebbe a 30 punti, con le porte spalancate verso la salvezza anticipata. “Non penso che la quota salvezza si abbassi. Sarebbe sbagliato guardare le squadre alle nostre spalle e dire che non fanno punti. Basta vedere il Sassuolo e l’ottima partita che ha fatto a Milano o anche lo stesso Catania ed il Livorno che ha preso ottimi giocatori come Mesbah e Belfodil. Bisogna sempre stare attenti, fare punti, pensare una partita alla volta: dobbiamo raggiungere l’obiettivo il prima possibile e poi penseremo al resto”.

Simone Masper

© riproduzione riservata