Mercoledì 04 Dicembre 2013

Coppa: l’Atalanta supera il turno

Il Sassuolo liquidato per 2-0

La gioia di Kone, protagonista del gol dell’1-0
(Foto by Magni)

ATALANTA-SASSUOLO 2-0

RETI: 9’ st Kone, 27’ st De Luca.

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Nica, Migliaccio, Lucchini (1’ st Canini), Barba; Pugliese, Baselli (7’ st Cigarini), Gagliardini, Kone; Marilungo (25’ st De Luca); Livaja. In panchina: Polito, Frezzolini, Caldara, Giorgi, Olausson, Varano, Parigi. All. Colantuono.

SASSUOLO (3-4-3): Pomini; Rossini, Antei, Pucino; Schelotto (16’ st Floro Flores), Kurtic (32’ st Zaza) , Chibsah, Ziegler; Farias, Alexe (16’ st Laribi), Missiroli. In panchina: Rosati, Gazzola, Longhi, Valeri, Magnanelli, Masucci. All. Di Francesco.

Arbitro: Baracani di Firenze (Manzini-Paiusco; Giacomelli).

L’Atalanta ha superato il quarto turno eliminatorio di Coppa Italia liquidando il Sassuolo con due reti nella ripresa: a realizzarle sono stati Kone al 9’ st e De Luca al 27’ st. Negli ottavi di finale i nerazzurri sfideranno il 9 gennaio 2014 il Napoli allo stadio San Paolo in un match secco.

È stata un’Atalanta in versione diesel che ha stentato a carburare nel primo tempo, mentre la sua ripresa è stata autoritaria e suggellata dai due gol. Per il resto non c’è molto da dire perché non c’era in campo nemmeno uno dei giocatori impiegati (parliamo di titolari) contro la Roma. È stato un turnover totale quello adottato da mister Colantuono.

Tra i giovani, da segnalare la prestazione di Kone, che ha sbloccato il risultato con un bel gol, mentre Livaja, osservato speciale, non si è distinto per giocate di grande rilievo. Al suo attivo soltanto un tiro da fuori area che all’8’ st si è perso non lontano dal palo alla destra di Pomini.

CRONACA

L’Atalanta di scena al Comunale di Bergamo contro il Sassuolo in un match secco che vale per il 4° turno eliminatorio di Coppa italia. Ambedue le contendenti optano per una formazione inedita dando spazio alle seconde linee.

Tra i nerazzurri spazio a molti giovani, soprattutto a centrocampo (baby al 100%), mentre in attacco (modulo 4-4-1-1) l’attaccante di riferimento è Livaja con Marilungo nei panni di trequartista e Kone (e non De Luca) sulla fascia sinistra di centrocampo. Il capitano è Migliaccio, che gioca centrale in difesa.

Stadio per pochi intimi, ma i fischi per Schelotto, ex atalantino, sono tantissimi. Ricordiamo che Sassuolo e Atalanta si sono sfidate due domeniche fa in campionato e la sfida si è conclusa con la vittoria casalinga per 2-0 del team emiliano.

Primo tempo

Non è successo praticamente nulla da segnalare con il circolino rosso, nessuna palla-gol clamorosa. Si è notato chiaramente come le due squadre siano sfilacciate e senza i giusti automatismi in considerazione dei due schieramenti totalmente rivoluzionati. Più in palla comunque il Sassuolo che ha costruito un paio di interessanti chance, al 34’ pt con un diagonale impreciso di Alexe e al 41’ pt con una mischia furibonda in area atalantina non concretizzata da Missiroli (sinistro ciccato) e Alexe (tiro deviato in corner da un difensore). Nerazzurri giovanissimi e non in grado di creare azioni insidiose, non si sono visti spunti brillanti di Livaja e Marilungo, i due pezzi da novanta schierati.

Secondo tempo

9’ GOOOL - Percussione centrale di Kone che riceve palla da destra ed entra di prepotenza in area fulminando Pomini di precisione. Davvero una rete di pregevole fattura.

27’ GOOOL - Assist di Cigarini che smarca De Luca (appena entrato), autore di un inserimento efficace e di un rasoterra a fil di palo sulla sinistra di Pomini.

Ripresa quasi a senso unico, almeno considerando le azioni d’attacco. Due gol per l’Atalanta che ha sfiorato anche il gol al 23’ st con Marilungo, autore di una rasoiata da destra deviata in corner da Pomini. Il Sassuolo è stato pericoloso soltanto al 26’ st con Farias, impreciso dopo una fuga sulla sinistra.

© riproduzione riservata