Mercoledì 22 Gennaio 2014

Baselli, l’uomo d’oro dell’Atalanta

Le sue quotazioni già alle stelle

Daniele Baselli
(Foto by Magni Paolo Foto)

Mister 12 milioni piace a tanti e per l’Atalanta può diventare un tesoretto. Il prezzo di Daniele Baselli in realtà è puramente indicativo, ma lo stesso significativo. Lo ha fissato Pierpaolo Marino qualche sera fa a Sky tentando di dare una valutazione realistica all’ultimo golden boy di Zingonia. D’altronde la fila è lunga ed è normale che il prezzo salga di pari passo all’interesse generale.

È la legge del mercato e Marino la conosce meglio di tutti. Il dg non parla mai a caso e se ha fatto quel prezzo è perché ha voluto lanciare un messaggio chiaro ai possibili acquirenti: l’Atalanta non svende i suoi gioielli, ma chi è interessato deve fare offerte importanti. Una politica che ha sempre ribadito anche il presidente Percassi. Un po’ sul modello Udinese, diventata negli anni una bottega carissima. La quotazione è importante (basti pensare che Jorginho è passato nei giorni scorsi dal Verona al Napoli in comproprietà per 5 milioni), ma potenzialmente Baselli la può valere.

Il ragazzo del resto ha stoffa e l’ha già fatta vedere. Quest’estate alla sua prima uscita ufficiale, in coppa Italia contro il Bari, si era presentato ai bergamaschi che ancora non lo conoscevano, sfornando un lancio alla Pirlo che aveva mandato in porta De Luca, a una manciata di secondi dal suo ingresso.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 22 gennaio

© riproduzione riservata