Martedì 21 Gennaio 2014

Rivoluzione societaria alla Comark

Lentsch nuovo presidente

Massimo Lentsch

Rivoluzione societaria alla Virtus, club cittadino che opera da decenni nel basket, dalla scorsa estate sponsorizzato Comark. E proprio il titolare dell’azienda di comunicazione e marketing, con sede al kilometro rosso, Massimo Lentsch è entrato nel consiglio direttivo della Virtus assumendo pure il ruolo di presidente.

A sua volta il timoiere storico della Virtus, Maurizio Giacometti, già medico della mitica Alpe di Dante Signorelli, ha assunto le funzioni di dirigente responsabile. Vice di Lentsch, invece, è diventato Marco Bonassi. Il terzetto, unitamente a Sergio Zonca, pivot del Celana ai tempi della promozione nella terza categoria nazionale, si è suddiviso quote e gestione finanziaria. Un’operazione partorita proprio questa sera (martedì 21 gennaio) al termine di diversi incontri iniziati da un mesetto. Innegabile che la fumata bianca sia portatrice di ossigeno, economicamente parlando in linea con gli ambiziosi obiettivi recentemente confermati.

Al riguardo lo stesso Lentsch, subito dopo l’investitura a numero uno della società ha precisato: «Un rimpasto dirigenziale – sono sue parole -, inevitabile se si vogliono rincorrere traguardi importanti come quello di riportare a Bergamo la pallacanestro d’èlite. Tanto di cappello alla dirigenza che ha portato avanti sin qui la Virtus facendole raggiungere anche risultati di sicuro spesore. Per questo motivo si è concessa l’importante carica di dirigente responsabile a Giacometti e trattenuto con fermezza Sergio Zonca».

E, ancora: «Se ho deciso al di là della sponsorizzazione di entrare nel consiglio della Virtus significa che credo nel rinnovativo progetto di riavvicinare il grande pubblico orobico in questa affascinante disciplina. Già, rispetto ad un anno fa, gli appassionati del pallone a spicchi, hanno triplicato la presenza in occasione delle gare casalinghe della squadra, al Centro sportivo Irtalcementi, di via Statuto. Se tanto mi dà tanto…». È il caso di ricordare che la Comark è tuttora seconda in classifica, staccata di sole due lunghezze dalla capolista Imola. Per un immediato salto di qualità diretto il team allenato da Michele Pasqua dovrà ultimare la corrente regular season in vetta. A disposizione, comunque, un altro posto ma bisognerà allinearsi alla rischiosa lotteria dei playoff con altre otto contendenti.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata