Domenica 14 Settembre 2014

L’Atalanta espugna Cagliari: 2-1

Estigarribia-Boakye, super Sportiello

L’esultanza di Estigarribia dopo il primo gol
(Foto by Magni Paolo Foto)

CAGLIARI-ATALANTA 1-2

RETI: 4’ pt Estigarribia, 22’ st Boakye, 41’ st Cossu su rigore.

CAGLIARI (4-3-3): Colombi 6; Balzano 5,5, Ceppitelli 6, Rossettini 6, Avelar 6; Crisetig 5,5 (15’ st Dessena 6), Conti 6, Ekdal 5,5 (7’ st Joao Pedro 6); Farias 6 (15’ st Ibarbo 7), Sau 6, Cossu 6,5. In panchina: Cragno, Muru, Capuano, Benedetti, Pisano, Donsah, Capello, Caio Rangel, Longo. All. Zeman.

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello 9; Zappacosta 7, Biava 8 (23’ st Cherubin 5,5), Benalouane 7, Dramé 7,5; Estigarribia 7,5, Cigarini 7, Carmona 7, D’Alessandro 6 (4’ st Raimondi 6,5); Boakye 7,5 (30’ st Baselli sv); Denis 6. In panchina: Avramov, Scaloni, Del Grosso, Migliaccio, Molina, Grassi, Gomez, Moralez, Bianchi. All. Colantuono.

Arbitro: Cervellera di Taranto 6.

Note: spettatori 11 mila circa. Ammoniti Conti, Estigarribia, Crisetig, D'Alessandro, Dramè, Avelar, Ibarbo e Cigarini. Corner 7-7. Recupero 2’+4’.

L’Atalanta ha espugnato Cagliari vincendo per 2-1 con le reti di Estigarribia (4’ pt) e Boakye (22’ st). Tanti i nerazzurri positivi, ma l’assoluto protagonista è stato ancora Sportiello che ha parato di tutto ed è stato decisivo nel convulso finale dopo che Cossu aveva ridotto le distanze su rigore al 41’ st.

È stato un match che i bergamaschi hanno sbloccato subito e vinto con qualche affanno in più di quanto si pensasse dopo il raddoppio segnato da Boakye. È stata un’Atalanta brava e baciata anche da un destino favorevole se si pensa che due minuti prima della gemma del giovane senegalese da fuori area Biava aveva evitato il pareggio deviando con un grandissimo salvataggio un pallone che stava entrando in rete.

Il Cagliari si è rivelato la solita squadra di Zeman, pericolosa in attacco ma mediocre in difesa. L’Atalanta ha bucato subito i sardi e ha mantenuto l’1-0 soprattutto in virtù di Sportiello che, già decisivo contro il Verona, ha evidenziato ancora una sicurezza e un’efficacia disarmanti (sull’1-0 da ricordare in primis una parata su Farias al 10’ st).

I maggiori problemi i bergamaschi li hanno avuti dopo il 2-0 perché il Cagliari ha tentato il tutto per tutto e, con Ibarbo nel motore (era entrato al 15’ st), la sua pericolosità è aumentata sensibilmente. C’è stata un’azione dubbia al 27’ st (da rivedere e rivedere al replay) con Ibarbo ammonito per simulazione in area, Sportiello ha murato Joao Pedro al 31’ st e, dopo il rigore causato da Cherubin e trasformato da Cossu al 41’ st (primo gol incassato dall’Atalanta in questa stagione), il portierone nerazzurro ha coronato una prestazione da nove neutralizzando il tiro di Dessena al 43’ st.

Con Sportiello sono emersi Biava, che è come se avesse segnato un gol, Dramè (impetuoso sulla fascia sinistra: spettacolare la sua discesa con assist per l’1-0 di Estigarribia), lo stesso Estigarribia e Boakye, schierato a sorpresa come titolare da Colantuono in sostituzione di Moralez: un gol e tanto lavoro prezioso per la punta africana che sta scalando le gerarchie in attacco. Ancora un po’ imballato Denis (l’unica sua conclusione al 91’), mentre D’Alessandro, a Cagliari erede di Bonaventura in attesa di Gomez, è stato sostituito in avvio di ripresa da Colantuono perché aveva appena rischiato l’espulsione: da rivedere.

Con i tre punti in cassaforte, l’Atalanta ha così cancellato il mezzo passo falso casalingo dell’esordio contro il Verona e potrà preparare con serenità il trittico di fuoco che attende i bergamaschi in una settimana: Fiorentina in casa domenica 21, Inter a San Siro mercoledì 24 e Juventus al Comunale sabato 27.

Marco Sanfilippo

CRONACA

Atalanta in campo a Cagliari contro il team allenato da Zeman per la seconda giornata di campionato. Non c’è più Bonaventura, ceduto al Milan, e a giocare nella sua posizione di esterno sinistro c’è D’Alessandro. La sorpresa è però Boakye in sostituzione di Moralez come spalla di Denis. Per il resto squadra nerazzurra confermata. «Papu» Gomez, non al 100%, è in panchina. Nel Cagliari (4-3-3) c’è Balzano e non Pisano come terzino destro in difesa.

Primo tempo

4’ GOOOOL: discesa sulla sinistra, un coast to coast bellissimo, di Dramè che smarca in area sulla destra Estigarribia con un preciso assist e il paraguaiano infila inesorabilmente Colombi d’esterno sinistro,

6’: non scatta la trappola del fuorigioco dell’Atalanta su un lungo lancio, così Farias può colpire di testa solissimo, ma la sua mira è imprecisa per fortuna dei nerazzurri.

9’: corner da destra, incornata di Biava in agguato nei pressi del primo palo e palla che sfiora il legno della porta difesa da Colombi.

11’: conclusione di Farias, parata in due tempi di Sportiello.

12’: annullato al Cagliari un gol di Farias, perché Avelar - autore del cross - aveva ricevuto il pallone a sinistra in evidente fuorigioco.

16’: traversone da sinistra di Rossettini, Sau è libero al centro dell’area, si coordina ma il suo destro al volo è steccata e la chance per i sardi sfuma.

21’: Boakye lavora bene una palla sulla destra e la mette al centro, tiro di D’Alessandro, contrastato da Balzano, e la sfera lambisce il palo alla sinistra di Colombi. Corner, senza esito.

25’: ammonito Conti.

35’: ancora Dramè da sinistra e stavolta Estigarribia non riesce a dare la deviazione vincente sottoporta.

36’: traversone basso da destra in area, Sau e Cossu non riescono a dare la deviazione vincente, Cossu recupera palla e serve Avelar, autore di una bordata deviata in angolo. Poco dopo Farias entra in area sulla destra ed esplode un diagonale neutralizzato da Sportiello.

39’: ammonito Estigarribia.

40’: ammonito Crisetig.

42’: Sau, su sponda di testa di Avelar, tenta un eurogol con una conclusione dalla sinistra, palla fuori dallo specchio della porta di Sportiello.

45’: ammonito D’Alessandro.

45’: 2’ di recupero.

47’: fine primo tempo, Cagliari-Atalanta 0-1.

Secondo tempo

1’: nessun cambio nelle due squadre.

4’: entra Raimondi per D’Alessandro che poco prima aveva rischiato il secondo giallo e dunque l’espulsione.

5’: staffilata di Boakye dal limite dell’area con palla a sorvolare la traversa.

7’: entra Edkal per Joao Pedro.

10’: Avelar entra in area sulla sinistra e dà un pallone d’oro a Farias che conclude in modo non «feroce», ma c’è da segnalare ancora un intervento determinante di Sportiello che tra l’altro era coperto da diversi giocatori.

11’: ammonito Avelar.

15’: entra Ibarbo per Farias.

15’: entra Dessena per Crisetig.

20’: assist in verticale sulla destra di Ibarbo per Sau che da posizione molto angolata calcia rasoterra verso la porta, Sportiello tocca soltanto la palla che sta carambolando in rete, ma Biava evita il gol con un intervento praticamente sulla linea di porta.

22’ GOOOOL: Boakye s’impossessa di una palla vagante fuori area e calibra di prima intenzione un angolato rasoterra che s’infila alla sinistra di Colombi.

23’: entra Cherubin per Biava. Per lui un piccolo problema fisico.

27’: ammonito Ibarbo per simulazione, davvero complicato capire se Sportiello in uscita abbia toccato l’attaccante sardo.

30’: entra Baselli per Boakye.

31’: Ibarbo dal fondo sulla destra serve Joao Pedro, murato da Sportiello.

38’: cross dalla trequarti destra di Dessena, incornata imprecisa di Avelar.

40’: entrata di Cherubin in area su Ibarbo, rigore netto.

41’ GOL: Cossu segna dal dischetto spiazzando Sportiello, palla rasoterra sulla sinistra del portiere. È la prima rete incassata dall’Atalanta in questa stagione.

42’: ammonito Dramè.

43’: punizione da destra di Cossu, mischia in area atalantina, Dessena ha sui piedi la palla buona ma Sportiello è ancora super e salva l’Atalanta.

45’: 4’ di recupero.

46’: tentativo di pallonetto di Denis da fuori area, Colombi smanaccia in corner.

47’: ammonito Cigarini.

51’: fine partita, Cagliari-Atalanta 1-2.

© riproduzione riservata