Champions, venerdì i sorteggi Quarti e semifinali, alle 12 gli abbinamenti

Champions, venerdì i sorteggi
Quarti e semifinali, alle 12 gli abbinamenti

Sono solo 4 le squadre in Champions che, a causa dello stop improvviso per l’emergenza sanitaria, hanno già guadagnato la qualificazione per la final eight portoghese: Atalanta, Atletico Madrid, Psg e Lipsia.

Il calcio europeo post Coronavirus riparte dai sorteggi. Venerdì 10 luglio a Nyon, in Svizzera, l’Uefa stabilirà gli abbinamenti per i quarti di finale di Champions e Europa League e anche il tabellone per le fasi finali delle due coppe europee. Il sorteggio per la massima competizione continentale scatterà alle ore 12 e mentre per sapere il destino di Roma e Inter in caso di passaggio del turno bisognerà aspettare un’ora di più.

Sono solo 4 le squadre in Champions che, a causa dello stop improvviso per l’emergenza sanitaria, hanno già guadagnato la qualificazione per la final eight portoghese: Atalanta, Atletico Madrid, Psg e Lipsia. Le restanti 4 partite di ritorno delle sfide ancora da giocare sono in programma tra il 7 e l’8 di agosto negli stessi stadi dove si sarebbero dovute giocare a marzo.

Con l’Atalanta già ai quarti e Juve e Napoli in corsa per il pass contro Lione e Barcellona, per la Champions sono previsti tre sorteggi: per i quarti di finale (con la doppia ipotesi in attesa dell’esito della partite restanti), per le semifinali (abbinando anticipatamente i quarti di finale) e per la squadra di casa pro forma in finale (per motivi burocratici). Non sono previste teste di serie e sono ammessi confronti tra squadre della stessa federazione. Ulteriori limitazioni saranno annunciate prima dei sorteggi.

I quarti, le semifinali e la finale saranno in gara unica e si giocheranno a Lisbona (Portogallo) ad agosto. Le partite verranno disputate all’Estádio do Sport Lisboa e Benfica (che ospiterà la finale) e all’Estádio José Alvalade. Quali sono le date da ricordare? 7-8 agosto: ritorno ottavi di finale; 12-15 agosto: quarti di finale (Lisbona); 18-19 agosto: semifinali (Lisbona); 23 agosto: finale (Estádio do Sport Lisboa e Benfica, Lisbona).

A proposito di nuove regole, le squadre potranno effettuare cinque sostituzioni, ma al massimo in tre momenti diversi della partita. Tra questi non sono inclusi i cambi durante l’intervallo, tra la fine dei tempi regolamentari e supplementari e nell’intervallo dei supplementari. Ai tempi supplementari è concessa un’ulteriore sostituzione. Inoltre, sarà possibile scegliere tra più giocatori: per ogni partita sarà consentito utilizzarne 23 in totale anziché 18, come accadeva in precedenza solo per la finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA