Sabato 23 Agosto 2014

Ciga e Spinazzola liquidano il Pisa

E Zappacosta strappa applausi

Cigarini saluta il pubblico a fine partita
(Foto by Magni Paolo Foto)

ATALANTA-PISA 2-0

RETI: 9’ pt Cigarini, 36’ st Spinazzola.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli sv; Zappacosta 7, Benalouane 6,5, Biava 6, Dramè 6; Estigarribia 5,5 (30’ st Spinazzola 7), Cigarini 7, Carmona 6, Bonaventura 6; Maxi Moralez 6 (15’ st Boakye 6); Denis 6 (35’ st Bianchi 6,5). All. Colantuono.

PISA (5-3-2): Pelagotti 7; Dicuonzo 5,5, Sini 5,5, Lisuzzo 5, Paci 6 (35’ st Arma sv), Costa 5,5 (1’ st Pellegrini 6); Morrone 5, Iori 6, Finocchio 6; Stanco 6, Giovinco 6 (1’ st Napoli 6). All. Braglia.

Arbitro: Di Paolo di Avezzano.

Note: 5.619 spettatori per un incasso di 35.421.10

Lo spettacolo è rimandato al campionato, ma il primo obiettivo stagionale è stato raggiunto. L’Atalanta ha battuto il Pisa 2-0 nel 3° turno della Coppa Italia, qualificandosi così per quello successivo, dove troverà l’Avellino che ha superato in trasferta e in rimonta il Bari per 2-1.

C’è ancora tempo per vedere all’opera la migliore Atalanta, visto che si trattava della prima vera sfida stagionale, ma i ragazzi di mister Colantuono non hanno deluso le aspettative. Un gol in apertura di Cigarini, uno in chiusura di Spinazzola e la pratica Pisa è liquidata.

Dopo l’emozionante ricordo dello storico massaggiatore atalantino Renzi Cividini, salutato con un minuto di silenzio e con uno striscione della Curva Pisani, non passano nemmeno 10’ che l’Atalanta passa. Cigarini guadagna un pallone di forza e serve Denis, partito in posizione dubbia: i due si scambiano la sfera e il numero 21 atalantino si trova così davanti alla porta, la prima conclusione viene respinta dal portiere pisano, la seconda termina in rete tra le proteste toscane, con il tecnico Braglia allontanato.

L’Atalanta ha il predominio territoriale, rischia poco nel primo tempo, poi nella parte centrale della ripresa si resta con il fiato sospeso, perché il Pisa guadagna campo e prende coraggio. Ci pensano i neoentrati a chiudere il match: Boakye recupera palla sulla trequarti, Bianchi con un assist verticale taglia la difesa e Spinazzola batte Pelagotti di precisione al 36’ st.

Domenica 31 agosto tocca al Verona, sempre alle 18, venire a Bergamo per la prima di campionato. Sarà storia vera, sarà campionato, ma dopo le prime gare chiuse da imbattuti ci sono ottime sensazioni. Da applaudire la prestazione di Cigarini, quella di Benalouane oltre che quella dei soliti noti. Segnatevi un nome però cari appassionati nerazzurri: Zappacosta, potrebbe essere lui la rivelazione di questa annata. Senza dimenticare il calciomercato, perché da qui a una settimana potrebbero cambiare tante cose.

LA CRONACA

Primo tempo

9’: GOL ATALANTA 1-0 - Al primo affondo passa in vantaggio l’Atalanta. Bonaventura vede Zappacosta largo a destra: il cross basso del terzino nerazzurro viene respinta, ma Cigarini in scivolata recupera e serve Denis, in posizione dubbia; il bomber atalantino triangola con Cigarini, il quale conclude una prima volta su Pelagotti, la seconda in rete. Espulso il tecnico ospite Braglia per proteste.

20’: Maxi Moralez sfiora il raddoppio dopo un’ottima azione partita dai piedi di Cigarini: il tiro di Moralez viene parato, Bonaventura mette in rete in fuorigioco.

22’: Maxi Moralez per Bonaventura, testa di Denis, palla alta sopra la traversa.

26’: Primo tentativo Pisa con un tiro dalla distanza alle stelle di Iori.

30’: Denis perde l’attimo per concludere dall’altezza del dischetto, il pallone arriva ancora Cigarini, ma il suo sinistro è alto.

35’: Brivido per l’Atalanta: Biava sbaglia l’intervento, Stanco conclude da pochi passi, la palla termina alla destra di Consigli.

40’: Benalouane sfiora il raddoppio: gran palla di Carmona per il numero 29 atalantino e botta potente respinta dall’ottimo Pelagotti.

41’: Gran punizione di Giovinco, deviata dalla barriera, fuori di un nulla.

Secondo tempo

6’: doppia occasione di testa per Benalouane: nel primo caso la palla termina i corner, sul secondo viene anticipato all’ultimo dalla difesa ospite.

7’: Ottimo contropiede nerazzurro, ma Bonaventura viene anticipato sul più bello a un metro dalla porta.

17’: Gran giocata di Zappacosta sulla destra e traversone per Bonaventura che, in ritardo, lascia sfilare per Dramè, il cui sinistro viene bloccato a terra dal buon Pelagotti.

36’: GOL ATALANTA 2-0 - Palla riconquistata sulla trequarti, Bianchi serve un assist delizioso per Spinazzola, freddo sotto rete per il gol della tranquillità.

42’: Espulso Morrone, capitano del Pisa, per doppia ammonizione.

44’: Boakye, nell’unico lampo della serata, conclude di prima intenzione da fuori area, ma il pallone è a lato di un nulla.

Simone Masper

© riproduzione riservata