Martedì 23 Settembre 2014

Comark e doppio salto di categoria

«Non lasceremo nulla di intentato»

Basket serie B 2014/15: la Comark Bergamo fotografata nel giorno del raduno, il 19 agosto 2014

«Non lasceremo nulla di intentato per agguantare subito il doppio salto di categoria. A richiederlo è la gran voglia degli sportivi di riassaporare a Bergamo i fasti del basket d’élite. Ne sono a conoscenza tecnici e giocatori consapevoli, peraltro, degli sforzi finanziari della dirigenza e degli sponsr per raggiungere, appunto, traguardi ambiziosi. Al tempo stesso conosciamo la potenzialità degli altri team in lizza per salire, a loro volta. Chiedo, pertanto, un concreto aiuto anche ai tifosi dagli spalti e a tutti gli organi di stampa che ringrazio per lo spazio che sin qui ci hanno dato».

Questo l’accorato e significativo messaggio del presidente della Comark, Massimo Lentsch, lanciato in occasione dell’incontro con i media per presentare l’evento di sabato 27 (si inizia alle 17,30) al Centro Italcementi, di via Statuto.

C’erano anche l’inossidabile dirigente Maurizio Giacometti e l’addetto all’area tecnica Franco Meneghel.

SFIDA COMARK-OROROSA ALBINO

Lo scorso settembre a misurarsi sul rettangolo di gioco furono gli ex giocatori delle sempre rimpiante Alpe e Celana. Adesso è il momento della formazione titolare della Comark e delle ragazze seriane, reduci dalla meritata promozione in serie A2. Si tratterà, naturalmente, di un appuntamento più che altro goliardico e, dunque, divertente sotto ogni sfaccettatura. Non mancheranno, poi, le dispute ai tiri liberi e dalla grande distanza.

PREMIAZIONI NELL’AMBITO DEL TROFEO DON MAGGIONI

Per dicembre, la Comark allestirà la prima edizione del Trofeo Don Franco Maggioni, per ricordare lo storico pioniere della pallacanestro orobica. Sul parquet dell’arena cittadina verranno premiati, nell’ambito del trofeo stesso, l’ex giocatore della nazionale Flavio Carera e un giornalista il cui nome verrà reso noto tra un paio di giorni.

PRESENTAZIONE DEGLI SPONSOR

Un adeguato spazio sarà riservato agli sponsor. Da sottolineare che in poco più di un mese hanno aderito al progetto escogitato da Lentsch otto aziende di notevole importanza. Tra queste è il caso di evidenziare l’Intertrasport non fosse altro perché il suo presidente, Vincenzo Locatelli aveva già concesso, per parecchi anni, la sigla pubblicitaria al Treviglio e alla Orobica Basket.

PASSERELLA DELLE FORMAZIONI GIOVANILI

Ad uno ad uno sfileranno i baby accompagnati dai rispettivi coach e accompagnatori ufficiali. Saranno centinaia visto che il settore giovanile è stato, di recente potenziato in virtù del consistente contributo delle società satelliti.

PROCLAMAZIONE DELLA MASCOTTE

Si conoscerà la mascotte della squadra scelta al termine di diverse selezioni. A lei il compito di portare fortuna e incitare i giocatori durante le partite casalinghe del campionato.

Come si vede sarà un evento corposo senza contare le sorprese dell’ultima ora.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata