Atalanta, ecco le nuove maglie Tutte le immagini delle divise

Atalanta, ecco le nuove maglie
Tutte le immagini delle divise

La presentazione ufficiale nella cornice del Roof Garden di Bergamo. Tradizione o innovazione? Ecco le nuove maglie per la prossima stagione dell’Atalanta che, come ha dichiarato il presidente Percassi, sarà ancora più speciale del solito.

Pasalic resta ufficialmente all’Atalanta, pronta a non farsi lasciare sfuggire le occasioni che le presenterà il mercato per completare una squadra già competitiva. È stata una giornata da ricordare quella per la società bergamasca, che ha dato ufficialmente il via alla stagione 2019-2020 al Roof Garden in città con la presentazione delle magliette targate Radici Group e con sponsor tecnico Joma, alla presenza del Presidente Antonio Percassi e dell’ad Luca Percassi insieme agli sponsor, tra cui il nuovo terzo di maglia Gewiss, presente con la sua scritta arancione sul retro della divisa.

La cura dei dettagli e la ricerca del particolare uniti al rispetto della tradizione è la mission atalantina per le nuove divise: quelle del portiere sono verdi e arancio fluo. La nuova prima maglia dell’Atalanta per la stagione 2019-2020 si contraddistingue inoltre per il colletto a polo con rib elastico e chiusura a scomparsa, in stile retrò ed è la conferma di quella della passata stagione.

Ancora una volta la maglia che attrarrà di più i tifosi è la seconda: bianca con riga e nerazzurra nella parte superiore e il logo della Dea che campeggiava nelle vecchie divise anni 80’ e centralmente il profilo di città alta, un vera chicca, un simbolo a tutti gli effetti dell’Atalanta per la divisa che sarà utilizzata lontana dal «nuovo» Gewiss Stadium. La terza casacca sarà presentata in un’altra occasione così come quella della Champions League: la presentazione del ritiro di Clusone è stata invece spostata a sabato 6 luglio.

Eccole le maglie. Per vedere il video della presentazione delle divise nuove clicca qui.

Criptico sul mercato l’ad Luca Percassi nel giorno della visita degli inviati Uefa per capire lo stato di avanzamento dei lavori dello stadio. «La conferma di Pasalic è una grandissima notizia. C’è l’attenzione di tanti sui nostri giocatori, ma siamo contenti di aver la stessa squadra e avere aggiunto Muriel: è un grande attaccante, abbiamo un reparto d’attacco che in pochi possono avere. La rosa non richiede chissà quali ritocchi, non dimentichiamoci di essere arrivati terzi. Stiamo alla finestra cercando di cogliere le opportunità che si presenteranno. Il territorio e la città sono coinvolti nel progetto, stiamo consegnando loro la casa dell’Atalanta grazie all’apporto di aziende bergamaschi come la Gewiss. Nessuno può rendersi conto di quello che proveremo quando la nuova Curva Nord sarà pronta: faccio sopralluoghi e ogni volta ho modo di constatare quanto straordinario sia il lavoro di tutti».

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA