Denis pronto per Santa Lucia «Io le chiederò qualcosa in campo...»

Denis pronto per Santa Lucia
«Io le chiederò qualcosa in campo...»

Con un mese d’anticipo, in tempo però per le letterine dei bambini, è già tempo di Santa Lucia, quest’anno tinta di nerazzurro.

L’attaccante German Denis ha consegnato allo store di OrioCenter ai primi bimbi le mappe per la caccia al tesoro organizzata dalla società atalantina proprio nel giorno della santa preferita dai piccoli bergamaschi, una tradizione che l’attaccante argentino, in attesa di tornare al gol contro la Roma alla ripresa del campionato, ha scoperto dal suo arrivo sotto le Mura.

«Da noi non si festeggia, ma da quando sono qua ci siamo abituati -ha affermato Denis, letteralmente assalito dai piccoli tifosi nerazzurri -. È bello festeggiarla con i figli e vedremo cosa chiederanno per questa festa. Io potrei chiedere di avere qualcosa in più dal punto di vista del lavoro, sul campo di gioco. È una carica in più vedere tutta questa gente, ci dà quella spinta di cui in questo momento abbiamo bisogno. Contro la Roma ci sarà ancora mio figlio dietro la porta: loro sono una grande squadra, ma giocando in casa ce la possiamo fare».

German Denis a Orio Center

German Denis a Orio Center

Al primo anno a Bergamo il Tanque bagnò il suo esordio contro la Roma al Comunale con una tripletta, un portafortuna in vista della sfida in programma sabato 22 alle 18. «Spero di ripetermi, sarà importante comunque il risultato e la vittoria. Sappiamo che sarà difficile, dovremo comportarci da Atalanta, senza dubbio ce la possiamo fare. Quest’ultimo periodo abbiamo fatto fatica, era importante fare risultato con chiunque, abbiamo portato a casa pareggi che altre volte sarebbero stati una sconfitta. Ce l’abbiamo fatta lo stesso pur sapendo di non esprimere il miglior gioco come negli ultimi anni. A volte subentra lo sconforto, nel mio ruolo, perché le occasioni sono poche, speriamo di riuscire a costruire di più per poter far gol. Speriamo di vincere, poi un attaccante vive di periodi e farò il possibile per tornare quello che ero e di cui ha bisogno la squadra. In questa sosta sto cercando di lavorare al massimo per arrivare al top della condizione».

Clicca qui per maggiori informazioni sull’iniziativa della società Atalanta


© RIPRODUZIONE RISERVATA