«Dobbiamo attaccare di più» Atalanta, morale alto contro la Samp

«Dobbiamo attaccare di più»
Atalanta, morale alto contro la Samp

Il morale c’è e c’è anche la voglia di vincere. Colantuono presenta la sua Atalanta in vista della partita di domenica 5 ottobre alle 15 a Genova contro il Chievo e ancora non scioglie la riserva sulla coppia d’attacco.

Con Denis potrebbe scendere in campo Moralez o Boakye, con quest’ultimo che pare in vantaggio sul latinoamericano. «Dobbiamo essere più bravi in attacco, ci serve gente che attacchi di più» ripete mister Colantuono, che sottolinea: «Il morale c’è e anche la voglia di vincere. Nessun timore nonostante le tre sconfitte consecutive».

Con l’intenzione di andare avanti per la propria strada senza guardare la classifica: «Mancano uno-due punti, ma siamo all’inizio e c’è tempo per recuperare. Siamo in buona forma fisica» ha commentato il mister che sa già di non aver in campo Gomez, bellini e Scalone. «Cigarini torna invece titolare e Gomez sarà disponibile dopo il problema muscolare subito dopo la pausa della Nazionale».

L’allenatore della Samp, invece, Sinisa Mihajlovic, alla vigilia della gara con l’Atalanta pesca nel suo archivio di citazioni e strizza l’occhio al rivoluzionario argentino, come fatto nella conferenza stampa pre-derby. «Visto che ha portato bene - attacca il tecnico doriano, scaramanticamente in anticipo sulle domande dei giornalisti, proprio come sette giorni fa - penso sia il caso di citarlo di nuovo. Domenica abbiamo ottenuto una grande vittoria, ma domani servirà un’impresa. Bisogna vincere, per non far perder di valore quanto fatto nel derby. Dobbiamo imparare a volare, pur mantenendo i piedi per terra. E questa non è una cosa facile».

Quella di Colantuono è una squadra che rievoca brutti ricordi nel tecnico serbo. «Nella scorsa stagione, la sconfitta contro l’Atalanta è stata forse la peggiore della mia gestione - ammette Mihajlovic - per tipo di atteggiamento e mentalità. Ma dopo quella caduta, risorgemmo contro l’Hellas Verona, con una grande gara. Per cui è più facile alzarsi dopo una sconfitta pesante, che non mantenere alta la tensione dopo una vittoria».

La classifica, però, fa sognare i tifosi. «Se contro i bergamaschi dovessimo vincere andremmo a 14 punti, contando che quando sono arrivato a Genova lo scorso anno dopo 12 gare la squadra aveva 9 punti, credo sia stato fatto un grande lavoro sin qui», si limita a commentare il serbo.

Ecco le probabili formazioni di Sampdoria-Atalanta, in programma domenica 5 ottobre alle 15
Sampdoria (4-3-3): 2 Viviano, 29 De Silvestri, 28 Gastaldello, 26 Silvestre, 5 Romagnoli, 21 Soriano, 17 Palombo, 14 Obiang, 11 Gabbiadini, 9 Okaka, 23 Eder (1 Da Costa, 33 Romero, 3 Mesbah, 22 Rizzo, 86 Cacciatore, 77 Wszolek, 32 Marchionni, 6 Duncan, 27 Djordjevic, 12 Sansone, 7 Fedato, 18 Bergessio). All.: Mihajlovic. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.

Atalanta (4-4-1-1): 57 Sportiello, 22 Zappacosta, 29 Benalouane, 20 Biava, 93 Dramè; 8 Estigarribia, 21 Cigarini, 17 Carmona, 7 D’Alessandro; Boakye; 19 Denis (1 Avramov, 2 Stendardo, 3 Del Grosso, 5 Scaloni, 33 Cherubin, 77 Raimondi, 8 Migliaccio, 16 Baselli, 10 Gomez, 9 Bianchi, 99 Boakye). All.: Colantuono Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA