Domenica così così per l’Atalanta Pesa la vittoria dell’Empoli sulla Lazio

Domenica così così per l’Atalanta
Pesa la vittoria dell’Empoli sulla Lazio

I risultati domenicali dell’11ª giornata del campionato di serie A non sono stati molto positivi per l’Atalanta che resta fuori dall’area retrocessione, ma è stata agganciata dall’Empoli in quartultima posizione e ora è a +2 dal Chievo terzultimo.

Se era logico attendersi il ko (anche se però non per 7-0) del Parma a Torino contro la Juventus, e ora il team emiliano - che era reduce dall’exploit contro l’Inter - è di nuovo la cenerentola del torneo a quota 6, così come si poteva prevedere una vittoria casalinga del Chievo (8 punti) contro il Cesena (7), un 2-1 maturato peraltro in zona Cesarini con il redivivo Pellisier, autore della rimonta, a rovinare la merenda dei giocatori atalantini è stato l’exploit dell’Empoli (10).

La matricola poteva sfruttare il fattore campo ma era sfavorita contro una Lazio lanciata in area Champions League, invece l’Empoli ha centrato una preziosissima vittoria per 2-1. Ora la classifica dice (ultime posizioni) Palermo 13, Torino e Sassuolo 12, Cagliari, ATALANTA ed Empoli 10; Chievo 8, Cesena 7, Parma 6.

Naturalmente non è ancora una situazione di grande allarme, perché non siamo nemmeno nel primo terzo di campionato e i nerazzurri sono stati frenati da un calendario duro, ma è innegabile che una spia preoccupante si è accesa. Anche perché per risalire non bastano i pareggi, si deve vincere e per vincere si deve segnare.

E l’Atalanta in fase offensiva è un disastro: il suo attacco è di gran lunga il meno prolifico del campionato con 4 gol all’attivo, il Torino è a 7, Chievo e Cesena 8, Sassuolo 10, Palermo ed Empoli 12, Parma 14 (ma con il doppio di gol incassati) e il Cagliari di Zeman addirittura 17.

I bergamaschi si stanno salvando con la difesa (la più salda tra le maggiori pericolanti con 11 reti al passivo), ma il reparto arretrato da solo non basta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA