Finale di Coppa, venduti 8 mila biglietti Code alla Ovet. Si pensa a un treno charter

Finale di Coppa, venduti 8 mila biglietti
Code alla Ovet. Si pensa a un treno charter

La febbre di Atalanta-Lazio, finale di Coppa Italia, di mercoledì 15 maggio non accenna a diminuire. Giovedì, dopo la festa del primo maggio, le ultime stime parlavano di circa 8.000 biglietti venduti.

Ci stiamo avvicinando gradualmente verso quota 10 mila. E da oggi in tarda mattinata parte anche la seconda fase, aperta ai possessori di DeaCard. Inoltre, sullo sfondo si materializza sempre di più per la Curva la possibilità di un treno charter (questa la definizione corretta). Stando ai bene informati, sia l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive sia Trenitalia sarebbero pronti a dare l’ok. Una risposta è attesa entro sabato.

Anche giovedì, intanto, code fuori dall’agenzia Ovet che sul fronte dei pacchetti proponeva un poker di scelte con prezzi variabili dalla soluzione più economica (140 euro) a quella più costosa (600 euro). L’agenzia ha sfiorato l’en plein completando 21 pullman e toccando quota 1200 pacchetti venduti. Restano soltanto una trentina circa di posti sull’aereo (190 posti) divisi tra pacchetto Tribuna Monte Mario e pacchetto Distinti.

Ricordiamo che la vendita dei biglietti della finale di Coppa Italia Atalanta-Lazio prevede una prima fase attualmente in corso, in prelazione agli abbonati (fino alle 10 di oggi); dalle 12 di venerdì scatterà una seconda fase in prelazione ai tifosi in possesso di DeaCard (fino alle 18 del 6 maggio); una terza e ultima fase (dalle 12 del 7 maggio) riguarderà la vendita libera, per i biglietti che dovessero rimanere dopo le prime due fasi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA