Lunedì 29 Settembre 2014

Forza Denis, tornerai goleador

Dal rigore sbagliato si deve ripartire

Nel giorno della sua miglior prestazione stagionale, l’errore che ha portato alla sconfitta. Denis sabato ha sbagliato il suo terzo rigore «ufficiale» in tre stagioni e un mese con l’Atalanta.

Il terzo su 13 calciati. Tutti parati. Il primo anno da Castellazzi (Inter, 1-1 in casa), nella stagione scorsa da Perin (Genoa, 1-1 in casa), sabato da Buffon.

Con un’aggravante: il rigore non trasformato sabato sera Denis l’ha calciato male e sul prosieguo dell’azione dalla parte opposta del campo è arrivato il raddoppio di Tevez che ha chiuso la partita. Circa 40 secondi dopo la parata di Buffon.

Ma ricordiamoci anche che l’ estate di Denis è stata complicata: la nascita del 4° figlio è stata preceduta da grandi complicazioni (poi tutto s’è risolto al meglio) e il rientro dall’Argentina a preparazione iniziata (concordato con la società) l’ha costretto a un lavoro diverso dal solito. A questo si aggiunga il tempo che serve alla sua struttura fisica per trovare la condizione e si ha il quadro delle sue difficoltà di settembre.

Poi Denis ha sempre avuto bisogno di rodaggio, e l’Atalanta l’ha sempre aspettato. Adesso tocca a lui ripartire dal rigore parato da Buffon.

Leggi l’analisi di Pietro Serina su L’Eco di Bergamo del 29 settembre

© riproduzione riservata