Giovedì 06 Febbraio 2014

In partita solo nei primi 10 minuti

Remer non passa l’esame Omegna


(Foto by Un timeout della Remer)

Anche questa volta la Remer non ha superato l’ atteso esame di maturità. Una bocciatura, per lo più, eloquente visto che è stata superata dall’ex pari classifica Omegna con il pesante passivo di 29 lunghezze.

I trevigliesi sono rimasti in partita unicamente nei dieci minuti iniziali (18-11). Dopodichè per rivederli segnare un canestro si è atteso addirittura cinque minuti. Ma a quel punto Omegna ne aveva realizzati altri 20.

Uno sconcertante blak out proseguito, pressochè, sino al segnale dell’intervallone (38-17). Segni di reattività subito al rientro dagli spogliatoi con la Remer in grado, nel giro, di 120 secondi di portarsi sul meno 14 (42-28). Ma anzicchè proseguire sulla strada intrapresa, di nuovo in letargo e gli ospiti, viceversa, bravi ad allungare a più 21 nei successivi 3 miuti. Sempre peggio con il trascorrere dell’orologo tanto che al 30’ la Remer era sotto di 28.

Senza storia, poi, l’ultima frazione con i padroni di casa impegnati, praticamente, solo a gestire l’imprevedibile esorbitante vantaggio. I 51 punti messi a segno nell’intera partita testimoniano, in maniera inequivocabile, l’enorme difficoltà della formazione della Bassa, sopratutto, in fase conclusiva. Pensate che nessuno dei suoi giocatore hanno hanno terminato la sfida in doppia cifra. Miglior realizzatore, con 3 triple, è risultato Carnovali, impiegato da coach Adriano Vertemati una ventina di minuti non includendolo, peraltro, nel quintetto di partenza (preferito al suo posto Kyzlink, 2 punti in 16 minuti di gioco).

Sempre a livello individuale. a salvarsi sia pure a fatica capitan Rossi (per gli undici rimbalzi catturati) e Marino. Veramente pochi no? Sul fronte avversario bene Shepherd, Saccaggi e Gurini. In ombra l’ex Borra (4 punti e altrettanti rimbalzi). Prossimo appuntamento per la Remer, domenica 9, in trasferta contro Mantova. Va da sé che il team del presidente Gianfranco Testa sia atteso ad un immediato nonché convincente riscatto.

Omegna-Remer 80-51

Omegna : James 7, Shephed 15, Masciadri 3, Paci 4, Gurini 12, Borra 4, Farioli 8, Saccaggi 17, De Nicalao 10, Bianchi. All. Di Lorenzo

Remer : Carnovali 9, Krstovic 5, Marino 8, Kyzlink 2, Ihedioha 5, Rossi 5, Alessandri 6, Gaspardo 4, Flaccadori 3, Spatti 4. All. Vertemati

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata