Sabato 19 Luglio 2014

La Remer sulla promessa Slanina:

pivot 19enne ceco di 204 centimetri

Prokop Slanina

In arrivo alla Remer, il ceco Prokop Slanina, diciannovenne, di duecentoquattro centimetri di altezza. Se verrà, come pare, tesserato sarà il secondo straniero a disposizione del confermato coach Adriano Vertemati.

Slanina (ex Biella) non sarebbe certo un «colpo» di mercato trattandosi di un baby di sicuro promettente ma non ancora pronto per ricoprire un ruolo di rilievo nella terza categoria nazionale. Tutt’al più potrebbe rubare qualche minuto sul parquet al lungo Rafhael Gaspardo, altro giovane del roster trevigliese, al quale è stato prolungato il contratto per la prossima stagione.

Se verrà ufficializzato questo acquisto l’organico della Remer sarebbe così completato o giu di lì. Nel quintetto di partenza vedremmo Marino, Rossi, Carnovali, Kyzlink e Gaspardo con in panchina il citato Slanina, Turel e un paio o tre pedine alle prime armi. Una rosa, oggi come oggi, rivoluzionata nei cinque decimi.

Meglio, comunque, di una estate fa allorquando Vertemati dovette, di furia e fretta, assemblare un team con otto-nove elementi nuovi di zecca. Con ogni probabilità non rimarrà nemmeno Flaccadori, il talentuoso diciottenne sul quale hanno puntato decisamente gli occhi le blasonate Varese, Pesaro e di recente Roma.

Il cartellino del regista risulta di proprietà al cinquanta per centro della BluOrobica (affiliata alla Remer) e dell’Excelsior (associata alla concorrente Comark). I due sodalizi cittadini che da tempo curano con invidiabili capacità e lungimiranza i rispettivi vivai non sembrano, però, propensi a cedere lo stesso Flaccadori a cuor leggero. Tuttavia in caso di disaccordo non è da escludere che Flaccadori venga girato alla Remer o alla Comark, naturalmente in attesa di una sua definitiva esplosione. Staremo a vedere.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata