Lesione del legamento e piccola frattura, per Sofia Goggia subito la riabilitazione. Olimpiadi in bilico

Distorsione del ginocchio sinistro con una lesione parziale del legamento crociato già operato nel 2013, una piccola frattura del perone e una sofferenza muscolo tendinea. E’ questa la diagnosi per Sofia Goggia, che non sarà operata e punta ad essere in gara a Pechino.

Lesione del legamento e piccola frattura, per Sofia Goggia subito la riabilitazione.  Olimpiadi in bilico

Sofia Goggia, caduta nel corso del supergigante femminile di Cortina valevole per la Coppa del mondo , è stata visitata presso la clinica La Madonnina di Milano dalla Commissione Medica Fisi presieduta dal dottor Andrea Panzeri.

La sportiva è stata sottoposta a una risonanza magnetica a entrambe le ginocchia e a una Tac, «le quali hanno evidenziato un trauma distorsivo al ginocchio sinistro, con una lesione parziale del legamento crociato già operato nel 2013, una piccola frattura del perone e una sofferenza muscolo tendinea» spiega una nota della Fisi.

Sofia comincerà da lunedì 24 gennaio il percorso riabilitativo «con l’obiettivo di essere al via della discesa femminile di Pechino 2022 in programma martedì 15 febbraio».

«Mi dispiace, è uno stop che non ci voleva in un momento così importante della stagione - ha affermato Goggia -, ma già dalle prossime ore comincerò la fisioterapia per cercare di difendere il titolo olimpico nella disciplina che più amo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA