Occhio Fiorentina, arriva l’Atalanta Reja: «È la nostra tappa dolomitica»
L’allenatore Edy Reja

Occhio Fiorentina, arriva l’Atalanta
Reja: «È la nostra tappa dolomitica»

Il mister nerazzurro, appassionato di ciclismo, prende in prestito un termine dal mondo delle corse in bici per definire il big match di domenica 4 ottobre (guarda caso, giorno della partenza del Giro di Lombardia) con la capolista Fiorentina. Fischio d’inizio alle 20,45.

«Ci attende una “tappa dolomitica” contro la prima in classifica – ha spiegato Edy Reja nella conferenza stampa del 3 ottobre –: la Fiorentina è una squadra che gioca sempre in attacco, non dà punti di riferimento e ha giocatori molto dotati dal punto di vista tecnico».

La società viola, ha evidenziato il mister, è ha una grande «organizzazione, signorilità e capacità nelle scelte: i risultati lo stanno dimostrando», ma i nerazzurri non sono da meno: «A Bergamo non mi manca niente», ha spiegato l’allenatore, che poi ha aggiunto: «Siamo soddisfatti di questo processo di crescita, frutto della programmazione del lavoro. Forse meritavamo qualcosa di più, ma va bene così».

In campo è previsto il ritorno di Masiello, al posto di Bellini, e di Denis al posto dell’infortunato Pinilla. E potrebbe esserci anche la staffetta Grassi-Carmona.

Con la partita torna anche «TuttoAtalanta-diretta stadio», su Bergamo Tv. La trasmissione andrà in onda dalle 20,15 alle 23,30. In studio il giornalista Arturo Zambaldo, l’allenatore Nado Bonaldi, l’ex bomber nerazzurro Oliviero Garlini, il dirigente sportivo Luciano Passirani e il direttore del Consorzio di bonifica Mario Reduzzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA