Reja: «Non abbiamo paura di nessuno» Il papà di Yara: aiuto ai ragazzi in difficoltà

Reja: «Non abbiamo paura di nessuno»
Il papà di Yara: aiuto ai ragazzi in difficoltà

Il pilota dell’astronave Atalanta. Arrivo in grande stile per la prima volta di mister Edy Reja alla Festa Dea, giunta alla 14ª edizione nel parcheggio di OrioCenter.

È stata una serata ricca di emozioni e di ricordi, aperta dall’arrivo del tecnico atalantino in astronave, seguito su un tir dal suo staff con Bollini, Fumagalli, Porrini e Biffi. «Mai trovato una festa così - ha affermato -. Non abbiamo paura di nessuno, qui ci sono uomini di valore. Adesso mi auguro qualche investimento per essere ancora più competitivi. Il Comunale dovrà ritornare a essere un fortino». Sul palco sono saliti gli amici della Curva di Terni, che nel 2016 festeggeranno il trentennale di gemellaggio, oltre a quelli di Cava dei Tirreni e di Cannes.

Edy Reja sul palco della Festa della Dea

Edy Reja sul palco della Festa della Dea
(Foto by Magni Paolo Foto)

Terza serata della Festa della Dea

Terza serata della Festa della Dea
(Foto by Magni Paolo Foto)

Il finale della serata in memoria della piccola Yara Gambirasio: sul palco è salito papà Fulvio, a capo dell’associazione Passione di Yara, per dare una speranza ai ragazzi in difficoltà nel portare avanti le loro passioni. Nel piazzale illuminato dalle torce dei tifosi è sceso il silenzio: in cielo sono salite numerose lanterne in ricordo di Yara.

Parla Fulvio Gambirasio, papà di Yara

Parla Fulvio Gambirasio, papà di Yara
(Foto by Magni Paolo Foto)

Fulvio Gambirasio con Edy Reja

Fulvio Gambirasio con Edy Reja
(Foto by Magni Paolo Foto)

Stasera l’ospite d’onore è Mino Favini, ex capo del settore giovanile, tornato al Como: a lui l’omaggio della Curva per tutti gli anni e i successi con le giovanili atalantine.
Simone Masper


© RIPRODUZIONE RISERVATA