Reja: «Scelta di vita di Denis Io l’avrei tenuto volentieri»

Reja: «Scelta di vita di Denis
Io l’avrei tenuto volentieri»

«Denis ha dato tanto all’Atalanta. A Napoli l’ho ricevuto e a Bergamo l’ho salutato. Strano destino. Bergamo lo ha amato tanto, è stato lo straniero che ha fatto più gol in questa maglia. È stata un’emozione che si ricorderà per tutta la vita. È stata una scelta di vita la sua, io lo avrei tenuto volentieri».

Con queste parole il tecnico dell’Atalanta Edy Reja ha salutato ai microfoni di Sky Sport il suo attaccante che torna in Argentina. Per quanto riguarda invece la partita contro il Sassuolo, l’Atalanta non è riuscita a vincere, ma per Reja «il problema è che avevano di fronte un Sassuolo ben organizzato. Noi non siamo riusciti ad essere molto pericolosi, ma abbiamo fatto un ottimo punto contro una squadra che ha fatto soffrire parecchie squadre titolate. Loro hanno trovato gol su nostro errore, mentre noi trovato gol su rigore. Una partita ben giocata dalle due parti e un pareggio giusto».

Denis segna il gol del pareggio dopo aver fallito il rigore

Denis segna il gol del pareggio dopo aver fallito il rigore
(Foto by Magni Paolo Foto)

Di Francesco si è lamentato per alcune decisioni arbitrali, ma Reja non è d’accordo: «Di Francesco ogni tanto salta fuori su queste cose - ha spiegato -. Penso che una squadra quando merita qualcosa in più deve pensare a tirare in porta, mentre loro grossi grattacapi non ce li hanno dati. A me il rigore hanno detto che c’era, per me il fallo c’è».

Sul nuovo acquisto del Napoli, l’ex atalantino Alberto Grassi, Reja assicura: «Grassi ha le due fasi, sia quella difensiva che quella offensiva. Ha grande personalità. Non è ancora prontissimo, ma nel giro di due anni sentiremo parlare di lui. Per me il Napoli ha fatto un bell’investimento in vista del futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA