Domenica 08 Dicembre 2013

Remer, blitz in Calabria

Rossi trascina i trevigliesi

Emanuele Rossi (Remer) in azione
(Foto by Zanetti)

REGGIO CALABRIA-REMER 65-75

REGGIO CALABRIA: Sorrentino 16, Azzaro, Bell 7, Caprai, Lupusor, Fabi 9, Sabbatino 7, Spera, Hamilton 20, Ammannato 6. All. Ponticello

REMER: Rossi 19, Krstovic 12, Kyzlink 12, Marino 6, Flaccadori, Alessandri 14, Ihedioha 6, De Paoli 3, Spatti, Carnovali 3. All. Vertemati

Boccata di ossigeno per la Remer in virtù di un auspicato blitz in quel di Reggio Calabria. Un successo sofferto ma non per questo immeritato. Non c’è stato, del resto, un istante nel quale il team orobico abbia dovuto rimontare. Caso mai il rammarico di non aver chiuso la sfida, addirittura, a metà del terzo quarto visto che la Remer aveva acquisito un vantaggio di 13 lunghezze (38-51). Ma tutto è bene ciò che finisce bene.

Remer, comunque, brava a non perdere la testa a 7 minuti dal termine con la squadra calabrese che aveva ridotto il passivo a un solo canestro. Occhi particolarmente puntati sul rientro del monumentale Marino, assente da un mese per il noto infortunio al ginocchio.

Il regista e mangiacanestri senese, utilizzato poco più di una decina di minuti, sia pure ancora comprensibilmente arruginito ha piazzato un paio di bombe, in rapida successione, in grado di smorzare la reazione dei padroni di casa. Sui proverbiali maiuscoli standard capitan Rossi, determinante specie nel finale con il pallone che scottava nelle mani di tutti quanti. Sugli scudi pure Alessandri e a tratti gli stranieri Kyzlink e Kristovic.

Tra i calabresi bene Hamilton (miglior bomber della serata) e Sorrentino. Nonostante il punteggio fosse sempre aperto coach Adriano Vertemati ha impiegato i dieci titolari certificati a canestro. I parziali: 16-21 (prima frazione) 34-40 (seconda) 49-54 (terza) 65-75 (quarta). Al termine della partita un raggiante direttore sportivo Massimo Gritti ha commentato: «Una vittoria che ci voleva proprio per dare il là all’invocata operazione-risalita. Acquisire la posta in palio sui parquet del Sud non è mai impresa semplice per chiunque. I ragazzi ci sono riusciti grazie all’impegno agonistico e alle parecchie giocate usando concentrazione e razionalità».

La Remer tornerà in campo domenica 15 dicembre, al PalaFacchetti ricevendo la visita di Roseto, formazione di media caratura tecnica.

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata