Super Atalanta all’Olimpico Schianta per 2-0 una Roma in crisi
Denis e Gomez, i due goleador (Foto by Magni)

Super Atalanta all’Olimpico
Schianta per 2-0 una Roma in crisi

Era in schieramento d’emergenza, ma l’Atalanta ha sfoderato un match capolavoro all’Olimpico contro la Roma schiantando i giallorossi, ormai in crisi nera, per 2-0 con le reti di Gomez al 40’ pt e di Denis su rigore al 37’ st. Tre espulsioni nel finale, i nerazzurri hanno finito in 9 (doppia ammonizione per Stendardo e Grassi), i romanisti in 10 (rosso a Maicon).

ROMA-ATALANTA 0-2

RETI: 40’ pt Gomez, 37’ st Denis su rigore.

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6; Florenzi 5 (25’ st Maicon 4); Manolas 5; Castan 5,5, Digne 4; Pjanic 5, De Rossi 5, Nainggolan 5; Iturbe 5 (37’ st Torosidis sv), Dzeko 4,5, Iago Falque 5 (17’ st Sadiq 5). All. Garcia. In panchina: Szczesny, Gyomber, Rudiger, Emerson, Vanqueur, Ucan, Keita, Di Livio, Tumminello.

ATALANTA (4-3-3): Sportiello 7; Raimondi 7,5, Stendardo 7,5, Paletta 8,5, Brivio 7,5; Grassi 7, Cigarini 7 (27’ st Migliaccio 6,5), Kurtic 7 (39’ st de Roon sv); Moralez 7, Denis 7, Gomez 8,5 (44’ st Cherubin sv). All. Reja. In panchina: Bassi, Radunovic, Masiello, D’Alessandro, Estigarribia, Conti, Monachello.

Arbitro: Calvarese di Teramo 7.

Note: spettatori 30 mila circa. Espulsi Maicon al 36’ st per fallo, da ultimo uomo, Stendardo al 43’ st e Grassi al 48’ st per doppia ammonizione.

Alla vigilia, che non era stata promettente per i bergamaschi (con l’infortunio nell’allenamento di rifinitura di Pinilla), l’interrogativo era inerente la reazione della Roma dopo il flop tennistico al Camp Nou contro il Barcellona (6-1) in Champions. E, al di là della prestazione perfetta dell’Atalanta, splendida per organizzazione e abnegazione, e finalmente incisiva in attacco, non si può negare che sul risultato abbia pesato moltissimo la non partita della Roma che non è mai esistita ed è crollata psicologicamente e fisicamente dopo il gioiello di Gomez al 40’ pt: errore di Digne, il Papu si è impossessato della sfera e, da fuori area, da sinistra, ha calibrato una bordata arcuata che s’è infilata alla sinistra di De Sanctis.

Gomez sta per scoccare il tiro dell’1-0 al 40’ pt

Gomez sta per scoccare il tiro dell’1-0 al 40’ pt
(Foto by Magni Paolo Foto)

La gioia di Gomez, al suo fianco Grassi

La gioia di Gomez, al suo fianco Grassi
(Foto by Magni Paolo Foto)

Mucchio nerazzurro

Mucchio nerazzurro
(Foto by Magni Paolo Foto)

I nerazzurri - che hanno riscattato la resa contro il Torino - hanno colpito proprio nel momento in cui la Roma (da segnalare una parata di Sportiello su Pjanic al 18’ pt e una girata di Dzeko a sorvolare la traversa al 35’ pt) stava premendo con buona intensità dopo una partenza molto aggressiva dei bergamaschi. Nella ripresa la reazione dei giallorossi è stata assolutamente deficitaria. In pratica i giallorossi hanno costruito una sola palla-gol, all’8’ st, quando Cigarini ha respinto sulla linea di porta un colpo di testa di Pjanic «sporcato» da Paletta.

L’Atalanta ha invece sfiorato il raddoppio al 15’ st con Moralez che, su sponda aerea di Kurtic e solo davanti a De Sanctis (il piccolo argentino era però scattato in posizione di fuorigioco non fischiato dall’arbitro), ha calciato addosso al portiere e ha inferto il pugno del definitivo ko alla Roma al 37’ st: contropiede, Moralez ha smarcato in area Gomez, atterrato da Maicon (espulso) al momento del tiro e il rigore è stato trasformato con sicurezza da Denis. Nel finale da annotare le due espulsioni di Stendardo (43’ st) e Grassi (48’ st) per doppia ammonizione, ma ormai la vittoria era in cassaforte.

Il piatto di  Moralez a tu per tu con De Sanctis: parata del portiere

Il piatto di Moralez a tu per tu con De Sanctis: parata del portiere
(Foto by Magni Paolo Foto)

L’esultanza di Denis dopo il raddoppio su rigore al 37’ st

L’esultanza di Denis dopo il raddoppio su rigore al 37’ st
(Foto by Magni Paolo Foto)

Curioso abbraccio tra Gomez e Moralez

Curioso abbraccio tra Gomez e Moralez
(Foto by Magni Paolo Foto)

Parlando dei singoli, pagelle strepitose per Gomez, protagonista nei due gol e che ha creato sconquassi nella tentennante difesa giallorossa (insieme a Moralez che si è però divorato una rete clamorosa in contropiede), e per Paletta, inesorabile nel fermare Dzeko con Stendardo. Ma tutti sono stati perlomeno da 7, ok pure di terzini di fascia Raimondi e Brivio che hanno annullato Iago Falque e Iturbe, non è stato perso un duello personale, e - nonostante qualche defezione fondamentale (non scordiamoci che de Roon, pilastro di centrocampo, era in panchina non essendo al 100%) - la squadra non ne ha risentito minimamente. A testimonianza della bontà della rosa atalantina e della bravura in panchina di mister Reja. Molto positiva anche la prestazione di Cigarini in cabina di regia. Atalanta ottava (la Juventus ha vinto a Palermo), ma al settimo cielo, a quota 21. Roma sull’orlo del baratro, fischiatissima dai 30 mila dell’Olimpico, e Garcia è a rischio.

Marco Sanfilippo

La festa atalantina a fine partita

La festa atalantina a fine partita
(Foto by Magni Paolo Foto)

DIRETTA TWITTER

Atalanta in campo all’Olimpico di Roma contro i giallorossi quarti della classe per la 14ª giornata di campionato. I nerazzurri, che hanno raggranellato un punto in tre partite, sono in schieramento d’emergenza. Nell’allenamento di rifinitura di sabato si è fermato Pinilla e al centro dell’attacco c’è Denis e non Monachello. Un altro grave problema a centrocampo perché de Roon, pilastro del reparto, non è al 100% della condizione e si siede in panchina: in cabina di regia ecco dunque Cigarini, supportato da Grassi e Kurtic. In difesa, sulla fascia destra, c’è Raimondi e non Masiello con Brivio a sinistra. Nella Roma, reduce dal disastroso ko per 6-1 di Barcellona in Champions League, cambiamenti in difesa con De Sanctis che rileva in porta Szczesny e Castan al posto di Rudiger al centro del reparto arretrato. Olimpico con molti spazi vuoti, la tifoseria giallorossa non ha digerito la figuraccia di Coppa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA