Rossi ricorre al Tas  contro l’ultima fila

Rossi ricorre al Tas
contro l’ultima fila

Ora è ufficiale: Valentino Rossi ricorre contro le sanzioni dei commissari Fim per il contatto con Marc Marquez nel Gp di Sepang: i patrocinatori del pilota della Yamaha - si legge in una nota dell’avvocato Massimiliano Maestretti di Lugano - hanno depositato appello al Tribunale arbitrale dello sport, a Losanna.

Le sanzioni sono l’ultimo posto in griglia a Valencia, nel Gp che chiuderà la stagione di MotoGp, e 3 punti di penalizzazione sulla licenza, per il gesto di reazione al tentativo di sorpasso di Marquez. Chiesta la riduzione o l’annullamento della penalità. Il Tas di Losanna si esprimerà, come da comunicato, non più tardi del 6 novembre, ovvero quando scatterà il weekend del Gp decisivo.

Ricordiamo che in Malesia Rossi, liberatosi della concorrenza di Marquez, si è inserito in terza posizione alle spalle di Pedrosa e di Lorenzo, suo grande rivale per il titolo mondiale (sarebbe il decimo per Valentino), e nella classifica iridata vanta 312 punti contro i 305 di Lorenzo. È evidente che scattando dall’ultimo fila a Valencia il pilota italiano avrebbe poche chance di evitare il sorpasso di Lorenzo. Le probabilità che Rossi vince il ricorso al Tas non sembrano peraltro molte.

Lorenzo, a sinistra, e Rossi, i due piloti che si stanno contendendo il titolo mondiale della MotoGp

Lorenzo, a sinistra, e Rossi, i due piloti che si stanno contendendo il titolo mondiale della MotoGp


© RIPRODUZIONE RISERVATA