Sofia a tutta velocità nella storia «Grande sfida, da sciare senza errori»

Sofia a tutta velocità nella storia
«Grande sfida, da sciare senza errori»

Oggi la «sua» gara, la discesa, che un’italiana non vince da 87 anni (Paula Wiesinger). «Affronto con gioia questa sfida, dovrò sciare bene dall’inizio alla fine». Diretta tv su Rai 2 alle 12,30.

«La discesa libera è un delicatissimo equilibrio tra incoscienza del rischio e consapevolezza del momento. Richiede strategia di approccio, lettura continua del terreno e intelligenza tattica, istinto e spiritualità. Sciando a oltre 100 km all’ora, in continua connessione con i suoi attrezzi e la neve, la discesista compie un meraviglioso viaggio introspettivo che la porta a sentire l’anima nobile e pura della propria disciplina». Questa la definizione forgiata da Sofia Goggia per lo Zingarelli, il dizionario della Zanichelli: dentro ci sono tutti gli ingredienti per provare oggi – dalle 12,30, tv Rai 2, Rai Sport ed Eurosport – a realizzare un nuovo miracolo. La campionessa olimpica nella prova regina della velocità sarà al cancelletto per la «sua» gara, quella che fino a qualche tempo fa considerava la sola alla portata in ottica iridata.

«Conosco benissimo i punti chiave del tracciato – spiega la finanziera – e quindi libera interpretazione con l’istinto da gara. E quello penso mi venga solo in competizione, anche perché come ho sciato l’altro giorno in superG, in allenamento non ho mai sciato. E neanche a Garmisch avevo quella scioltezza. Non è una discesa – continua – dove magari fai un passaggio rischioso e se lo fai bene vinci, altrimenti perdi. È da fare tutta bene, è da sciare bene da quando esci dal cancelletto fino al traguardo. Abbiamo studiato tutte le linee, non c’è una linea esatta, ciò che conta è la lucidità con cui si vivono e si creano le curve. Non è mai il mezzo metro in più in quota, è la presenza con cui scii che fa la differenza. Affronterò con gioia questa gara».


© RIPRODUZIONE RISERVATA