Tiri liberi sul basket bergamasco Parlano Testa (Treviglio) e Petronio (Bg)

Tiri liberi sul basket bergamasco
Parlano Testa (Treviglio) e Petronio (Bg)

Bergamo e Treviglio il bilancio della stagione interrotta di colpo per il coronavirus.

Martedì sono stati il general manager Gianluca Petronio e coach Marco Calvani ad esporsi precedendo di 24 ore il presidente della Cassa Rurale, Gianfranco Testa. Nessuna notizia-scoop sui due fronti, ma ripetuti spunti condivisi del resto da chi segue da vicino il pianeta baskettaro orobico. Nella roccaforte trevigliese si ripropone l’ottima condizione di forma del team prima del definitivo stop; la bontà della politica sui giovani, la compattezza nelle decisioni da parte dei soci; le eccelse qualità dell’allenatore Adriano Vertemati; i ringraziamenti agli sponsor (in particolare alla Cassa Rurale) e alla tifoseria.

La dirigenza cittadina non potendo evidentemente soffermarsi troppo sulla claudicante classifica ha preferito spingersi sul prossimo-futuro confidando su patron Massimo Lentsch e l’alter ego Marco Bonassi per l’allestimento di una squadra in grado di reggere in maniera adeguata nel campionato 2020-2021. Nessun accenno (nè in positivo nè a livello di critica) alla stampa anche se una speciale graduatoria pubblicata dalla Lega colloca Bergamo e Cassa Rurale tra i sodalizi meglio seguiti per spazi concessi in A2. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA