«Acciaierie», prove di rinascita All’asta i terreni circostanti
Il centro commerciale «Le Acciaierie» chiuso dal 2014

«Acciaierie», prove di rinascita
All’asta i terreni circostanti

Si tratta di 470mila metri quadri a Cortenuova. Il sindaco: «Una nuova attività produttiva logistica potrebbe fare da volano all’arrivo di altre imprese».

L’area produttiva commerciale delle ex acciaierie di Cortenuova viene messa in vendita. Si tratta del terreno da 470 mila metri quadri che circonda il centro commerciale «Le Acciaierie». È fissata per giovedì l’asta giudiziaria in cui potrà essere acquistata la prima parte di quest’area, 47 mila e 570 metri quadri (suddivisa in due lotti) in via San Giorgio: base d’asta un milione e 689 mila euro. Il «pezzo grosso», da poco meno di 430 mila metri quadri, sarà invece messo in vendita a metà gennaio. Si inizia, quindi, a muovere qualcosa in una zona poco attiva sul versante economico e produttivo, come testimonia la parabola del centro «Le Acciaierie» chiuso dal 2014 con i suoi 175 negozi.

«Ci sembra evidente che una nuova attività produttiva logistica potrebbe fare da volano all’arrivo di altre imprese, dando così il via a una ripresa strutturale che avrebbe sicuramente ricadute positive anche sul centro commerciale» afferma il sindaco Gianmario Gatta. Centro passato in mano a una società di leasing dopo il fallimento della sua ex proprietà, l’Alfa immobiliare di Pontoglio (Brescia).


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 24 ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA