Boom di abitanti a Romano di Lombardia Il segreto? Trasporti e servizi di qualità

Boom di abitanti a Romano di Lombardia
Il segreto? Trasporti e servizi di qualità

Dopo aver oltrepassato la soglia dei 20 mila abitanti, un nuovo boom per Romano di Lombardia che in pochi mesi ha «conquistato» altre 300 persone.

Secondo alcune proiezioni studiate per il nuovo Piano di Governo del territorio alla fine di questo 2016 gli abitanti saranno 20.510. Se il trend rimarrà costante quota 21 mila residenti sarà superata nel 2018 e quota 22 mila nel 2021, tra 5 anni.I nuclei familiari che nel 2016 sono 8.136 sempre sulla base di proiezioni statistiche, nel 2021 potrebbero essere 8.744 con 724 famiglie in più rispetto al 2015. Famiglie con una media di 2,5 persone per nucleo, dato questo costante da 15 anni a questa parte.

Ma quali sono gli aspetti che fanno di Romano una città attraente? Il costante incremento demografico di Romano è legato soprattutto alla quantità e qualità dei servizi offerti, sinonimo di elevata attrattività. Lo sostiene il vicesindaco Alberto Beretta, secondo il quale l’aumento della popolazione negli ultimi 15 anni è dovuto anche a un’immigrazione costante e a un’opportunità lavorativa legata, nei primi Anni Duemila, al boom dell’edilizia, che appunto ha richiamato mano d’opera straniera. Romano città al centro di un sistema viario che favorisce facili e rapidi collegamenti con Milano, Brescia, Bergamo e l’Alto Cremasco: «Il nostro punto di forza rimane la ferrovia della linea Milano-Venezia – ha sostenuto Beretta – capace di consentire a numerosi pendolari di recarsi al lavoro partendo da Romano, che proprio per la sua posizione, la presenza di un ospedale e di scuole, si è trasformata nel tempo meta appetibile, e luogo di trasferimento da parte di diverse famiglie».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 agosto 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA