Calcio, famiglia intossicata dal monossido: ricoverata una bimba di 4 anni

Calcio, famiglia intossicata dal monossido: ricoverata una bimba di 4 anni

La richiesta di aiuto è arrivata quando era da poco passato l’una nella Bassa.

La richiesta di aiuto è arrivata quando era da poco passato l’una della notte tra mercoledì 28 aprile e giovedì 29. La chiamata è partita da via Elisa Olofredi a Calcio dove una famiglia di tre era in difficoltà, tutti con mal di testa e capogiri, nausea. I sintomi di un’intossicazione da monossido. Tra di loro anche una bimba di 4 anni e mezzo: sono stati ricoverati in codice giallo a Bergamo e Zingonia e poi trasportati in Habilita, all’Istituto di Neuroriabilitazione ad Alta Complessità di Zingonia per effettuare un trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza. Sul posto sono intervenute due ambulanze, l’auto medica, i Carabinieri e i Vigili del fuoco.

La causa dell’intossicazione pare sia da attribuire alla presenza di un braciere all’ingresso dell’abitazione. Una volta giunti i soccorsi i pazienti, un uomo di 34 anni, una donna di 30 anni e una bimba di 4 anni sono stati trasportati all’ospedale Papa Giovanni XXIII a Bergamo e al Policlinico San Marco di Zingonia. Tutti e tre sono poi stati trasferiti in Habilita alle 05.20. Il trattamento in camera iperbarica ha avuto inizio alle 05.44 per concludersi alle 07.30. I pazienti sono quindi stati trasportati nuovamente presso gli ospedali di provenienza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA