Calcio, inseguimento a nuoto nell’Oglio Arrestato pregiudicato: spaccio di droga
Carabinieri in azione in una foto d’archivio

Calcio, inseguimento a nuoto nell’Oglio
Arrestato pregiudicato: spaccio di droga

Lo spaccio di sostanze stupefacenti, la fuga, l’inseguimento in area rurale ed il tuffo nelle fredde acque del fiume.

Sembrerebbe la scena di un datato film poliziesco, se non fosse realmente accaduta in località Basse Oglio di Sotto, a Calcio. È di giovedì 23 aprile il mirato servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti predisposto dai carabinieri della Stazione di Calcio che, ricevuta notizia dell’illecita attività di un uomo di nazionalità marocchina, hanno proceduto all’arresto di M.M., 23enne pregiudicato ed irregolare sul territorio nazionale, asseritamente domiciliato a Milano.

Nella circostanza, l’extracomunitario, preso contatti con due acquirenti, stava effettuando la cessione di sostanza stupefacente in un’area a ridosso della sponda del fiume Oglio, quando accortosi dell’arrivo dei militari, ha deciso di optare per la repentina fuga e di buttarsi in acqua per attraversare da sponda a sponda il corso d’acqua. I militari non hanno desistito e lo hanno seguito, tra loro c’era anche il comandante della locale Stazione che ha deciso di lanciarsi nelle fredde acque del fiume, ha raggiunto a nuoto il 23enne che è stato bloccato e trarlo in arresto.

In suo possesso, nelle tasche del bomberino indossato dallo spacciatore, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato 56 grammi di eroina, 13 grammi di cocaina, diverso materiale per la pesatura e il confezionamento delle dosi e la somma in denaro contate pari a 1.780 euro che, ritenuta provento dello spaccio, è stata sequestrata unitamente alla droga. I due ignoti acquirenti sono riusciti a dileguarsi.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto al carcere di via Monte Gleno di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA