Calcio, uccise un rom nel camper Confermata la condanna a Costelli

Calcio, uccise un rom nel camper
Confermata la condanna a Costelli

La Corte d’Appello di Brescia ha confermato i 16 anni di reclusione più 2 anni e 4 mesi per reati legati alla droga.

Era stato condannato a dicembre 2015 a 16 anni di reclusione per l’omicidio di Roberto Pantic a Calcio: la Corte d’appello di Brescia ha confermato la pena per Roberto Costelli, 39enne di Calcio, confermando altresì i 2 anni e 4 mesi per reati legati alla droga. Il 22 febbraio 2015, a Calcio, Costelli aveva sparato 7 colpi di pistola contro due camper dove il rom Roberto Pantic dormiva con la famiglia: la moglie e i dieci figli. Sei proiettili erano fortunatamente andati a vuoto, mentre l’ultimo aveva colpito alla testa Roberto Pantic, uccidendolo.


(Foto by Il luogo dell’omicidio)

L’omicida era stato rintracciato solo alcuni giorni dopo e sottoposto a fermo: in carcere aveva spiegato che la sua intenzione era solo quella di spaventare, non di ferire o tantomeno uccidere qualcuno.

Roberto Costelli

Roberto Costelli

Il pm Carmen Pugliese aveva chiesto 30 anni per l’omicidio e 4 per gli altri reati: in primo grado la pena inflitta è stata invece di 16 anni, confermati a Brescia in Appello


© RIPRODUZIONE RISERVATA