Caravaggio, in cella «corriere della droga» Preso con 20 chili di hashish a Ventimiglia

Caravaggio, in cella «corriere della droga»
Preso con 20 chili di hashish a Ventimiglia

I Carabinieri di Caravaggio hanno portato in carcere un 55 enne italiano: trasportava ingenti quantitativi di droga.

È stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio su ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Imperia essendo divenuto definitivo il giudizio a suo carico. L’uomo, un italiano 55enne residente a Caravaggio e di professione autotrasportatore, con alle spalle già altri precedenti specifici, nel gennaio 2017 venne arrestato a Ventimiglia per il trasporto ingente di sostanze stupefacenti. In quella circostanza, sul mezzo che stava conducendo vennero trovati oltre 20 chili di hashish occultati abilmente. Da qui l’arresto in flagranza e quindi la traduzione presso il carcere di Imperia.

L’uomo rimase così oltre cinque mesi in regime di custodia cautelare, tra carcere ed arresti domiciliari, sino al patteggiamento di due anni e 4 mesi di reclusione per il grave reato contestato davanti al gip del Tribunale di Imperia (è stata infatti riconosciuta dall’autorità giudiziaria anche l’aggravante specifica dell’ingente quantità di droga). Ora dovrà difatti scontare il residuo pena di circa un anno e 11 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 4.000 euro, per chiudere «i conti con la giustizia».

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Caravaggio ad arrestare l’uomo su provvedimento della Magistratura ligure e ad accompagnarlo quindi presso il carcere di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA