Colpi di pistola e fuga sulla Brebemi Aggressione a Calcio: due arresti

Colpi di pistola e fuga sulla Brebemi
Aggressione a Calcio: due arresti

Hanno addirittura esploso alcuni colpi con una scacciacani verso i carabinieri, poi sono scappati dopo essere stati sorpresi in un campo mentre confezionavano della droga.

Si tratta di tre marocchini: uno dei tre ha estratto di tasca una pistola, poi rivelatasi una scacciacani, e ha esploso alcuni colpi verso i militari dell’Arma, il secondo ha preso la droga e si è dileguato mentre il terzo si è dato alla fuga scavalcando recinzione e guardrail dell’autostrada e attraversando a piedi le due carreggiate della Brebemi.

La vicenda risale a mercoledì 3 luglio in mezzo a un campo di grano fuori Calcio, vicino appunto al casello della Brebemi. Uno dei carabinieri, dopo la fuga dell’uomo in autostrada, nonostante il pericolo, lo ha raggiunto dall’altra parte dell’A35 e, dopo una violenta colluttazione, lo ha bloccato e ammanettato. Il militare, poi medicato al pronto soccorso, ha riportato 15 giorni di prognosi. Nel frattempo l’altro carabiniere ha arrestato il suo connazionale marocchino. Sono entrambi accusati di resistenza a pubblico ufficiale. Il terzo complice è invece riuscito a scappare.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA