Colpito da un malore in campo È morto il calciatore della Juventina Covo
La Juventina Covo

Colpito da un malore in campo
È morto il calciatore della Juventina Covo

L’uomo, 47 anni, di Fornovo, si era sentito male mercoledì 24 aprile durante l’allenamento. lascia moglie e tre figli.

È morto questa mattina, 25 aprile, Giandomenico Rizzi, il calciatore della Polisportiva Juventina Covo (Csi categoria Dilettanti) colpito da un malore improvviso mentre si allenava mercoledì 24 sul campo. L’uomo, 47 anni, di Fornovo, è deceduto all’ospedale «Papa Giovanni» di Bergamo. Rizzi mercoledì sera era tra i pali a difendere la porta della sua squadra di calcio (anche se normalmente giocava nel ruolo di terzino) quando, improvvisamente si è accasciato a terra, perdendo i sensi. Subito soccorso dai compagni, che gli hanno praticato il massaggio cardiaco e hanno usato il defibrillatore mentre arrivavano i soccorsi. Poi il trasporto il ricovero al «Papa Giovanni», dove è deceduto. Rizzi lascia moglie e tre figli, due bimbe un bimbo. Operaio alla «Bidachem», era impegnato in attività di volontariato.

Leggi anche: https://www.ecodibergamo.it/stories/bassa-bergamasca/covo-malore-in-campo-per-un-47ennesoccorso-dai-compagni-con-il-defibrillatore_1308894_11/


© RIPRODUZIONE RISERVATA