Controlli antidroga nelle scuole Carabinieri in azione a Treviglio

Controlli antidroga nelle scuole
Carabinieri in azione a Treviglio

Stamattina, i Carabinieri della Compagnia di Treviglio, insieme ad un’unità cinofila del Nucleo di Orio al Serio, hanno eseguito controlli antidroga a campione,in un Istituto Superiore di Treviglio. Deferiti due studenti.

In accordo con il dirigente scolastico dell’Istituto interessato, i militari dell’Arma hanno effettuato delle visite ispettive in alcune classi, con l’obiettivo preventivo di disincentivare l’attività di spaccio di droga. Complessivamente sono stati trovati due studenti in possesso di una modica quantità di hashish per uso personale (alcuni grammi), il tutto posto sotto sequestro amministrativo. Si tratta di un maggiorenne e di un minorenne. Per entrambi scatterà quindi il previsto deferimento alla Prefettura di Bergamo. Il minorenne è stato affidato ai familiari.

Nella scuola superiore «visitata» dai Carabinieri sono stati diversi gli studenti, maggiorenni e minorenni, segnalati dal cane antidroga in quanto i loro vestiti od i loro zainetti risultavano «contaminati» (erano entrati in contatto in qualche modo con lo stupefacente, o direttamente o per interposta persona). Molto apprezzata da parte della scuola interessata l’iniziativa a scopo principalmente deterrente eseguita dai militari. Piena ed incondizionata difatti la collaborazione fornita dagli insegnanti e dal personale parascolastico presente durante le operazioni.

Messaggio istituzionale nonché socio-educativo quindi molto importante quello trasmesso ancora una volta dal controllo antidroga compiuto anche nella mattinata odierna dall’Arma dei Carabinieri che, a breve, verrà ripetuto anche nelle altre Scuole della Città ed anche negli Istituti Scolastici degli altri Centri della Bassa Bergamasca. A tutto ciò, inoltre, verranno altresì affiancati gli incontri sulla legalità (su materie quali le devianze giovanili connesse all’assunzione di alcol, al consumo di droga, alle questioni sul bullismo od il cyberbullismo, la ludopatia, ecc.), tenuti dai militari dell’Arma sempre nelle Scuole, il tutto nell’ambito dei progetti di educazione civica programmati dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA