Evade dagli arresti domiciliari Rintracciato grazie al drone

Evade dagli arresti domiciliari
Rintracciato grazie al drone

È successo a Ghisalba domenica 19 aprile.

Un drone per pattugliare il territorio. Tecnologia ed innovazione nell’impiego di strumenti atti a verificare eventuali inottemperanze delle prescrizioni impartite sono ormai una realtà, con l’entrata in vigore del Decreto Legge nr. 19 in materia di tutela della salute pubblica.

Infatti non è il primo caso di utilizzo - anche nella bergamasca – da parte delle pattuglie dell’Arma che già nei giorni scorsi avevano potuto avvalersi del supporto degli apparecchi per il controllo del rispetto delle normative vigenti nel contenimento del Coronavirus.

Così, i carabinieri della Stazione di Martinengo, durante l’attività di verifica delle misure dell’emergenza covid, hanno individuato una persona nota ai militari proprio grazie alla visione delle immagini della videocamera del drone utilizzato dagli operatori della Protezione Civile con i quali era in corso un servizio congiunto.

Il 26enne di origine indiana era infatti evaso dagli arresti domiciliari cui era stato sottoposto lo scorso 13 febbraio dal Tribunale di Bergamo per scontare la pena a seguito di una condanna per rapina in danno di un esercizio pubblico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA