Fuga di monossido, famiglia intossicata  A Zingonia soccorse quattro persone

Fuga di monossido, famiglia intossicata
A Zingonia soccorse quattro persone

È stata soccorsa e trasferita d’urgenza nella camera iperbarica di Habilita a Zingonia una famiglia che ha dovuto ricevere un trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza per una grave intossicazione da monossido di carbonio.

Si tratta di una donna di 57 anni, un uomo di 59 anni con lle figlie di 22 e 27 anni. L’incidente e la conseguente intossicazione si è verificata a Lentate sul Seveso, in Alta Brianza, in via San Michele del Carso nella mattinata di sabato 25 gennaio.

Il monossido, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe fuoriuscito dal sistema di riscaldamento utilizzato nell’abitazione, presumibilmente un guasto alla caldaia presente in cucina. È stato lo stesso nucleo familiare a segnalare il malfunzionamento e ad allertare i soccorsi.

Sul posto sono subito arrivati i medici del 118, i carabinieri della stazione di Lentate e i vigili del fuoco provenienti da Lazzate e Seregno. Trasportata all’ospedale di Carate Brianza, la famiglia è stata poi trasferita a Zingonia per essere sottoposta alle cure del caso in camera iperbarica: la famiglia è arrivata all’Istituto Habilita di Neuroriabilitazione ad Alta Complessità intorno alle 14 e dopo il trattamento di ossigeno terapia è stata riaccompagnata in ambulanza in ospedale. Durante le fasi iniziali di soccorso, anche uno dei sanitari del 118 è rimasto intossicato dal gas.


© RIPRODUZIONE RISERVATA