Gio Moretti anima orobica a New York. Experimental, nato nel lockdown nel salotto della casa di Brooklyn

Gio Moretti anima orobica a New York. Experimental, nato nel lockdown nel salotto della casa di Brooklyn

La cantante originaria di Martinengo da oltre vent’anni vive e lavora negli Usa.

L’inflessione bergamasca è scomparsa del tutto, sostituita da un accento marcatamente americano, Gio Moretti, nata e cresciuta a Martinengo, da oltre 20 anni vive e lavora a New York, dove era arrivata quasi per caso dopo tre anni passati in Brasile. Giovanna ha sempre seguito il suo istinto per la musica anche quando si è trattato di lasciare tutto e andare oltreoceano. A vent’anni si esibiva davanti alle telecamere di «Incontri», come cantante nella storica trasmissione del pomeriggio di Bergamo Tv, poi la decisione di seguire la passione per la musica brasiliana e trasferirsi prima a Rio de Janeiro, dove ha vissuto tre anni e poi a New York, dove decide di stabilirsi definitivamente.

Il primo album da solista è del 2009, si intitola «AnimAcustica». Ci sono collaborazioni importanti, con il chitarrista Jazz Mike Stern per esempio, ma anche il compositore brasiliano Ivan Lins. L’album è da poco disponibile su Spotify.

Guarda l’intervista andata in onda in Tic Tac, la rubrica di cultura e spettacolo del Tg di Bergamo Tv, sabato 17 aprile.

Durante il lockdown, Gio ha prodotto un nuovo album «Experimental», come dice lei «casareccio»: registrato nel soggiorno dell’appartamento di Brooklyn dove vive con il marito, anche lui musicista e con il figlio 13enne ma già con una carriera avviata e promettente come batterista e attore. Experimental sono 14 tracce acustiche e in cui Gio lavora molto sulla sua voce ed esplora nuovi orizzonti musicali. Ascolta qui.

Gio Moretti

Gio Moretti
(Foto by Instagram)


r.vitali
Roberto L.Vitali Giornalista Redazione Web L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA