Il ricordo bergamasco: quando il principe Filippo cacciava con Bornaghi

Il ricordo bergamasco: quando il principe Filippo cacciava con Bornaghi

L’attività con il trevigliese campione del mondo di tiro al piccione. Fondò il Wwf. Il cordoglio di Federcaccia nazionale.

La scomparsa del Principe Filippo, duca d’Edimburgo, ha visto la partecipazione anche del mondo della caccia. Proprio l’attività venatoria è stata uno dei motivi per cui hanno legato il marito della Regina Elisabetta d’Inghilterra all’Italia e di riflesso anche alla Bergamasca.

Nelle sue rare apparizioni nella nostra penisola per poter esercitare la sua amata attività, il Principe Filippo ha cacciato anche con un bergamasco, il trevigliese Franco Bornaghi, campione del mondo di tiro al piccione. Filippo d’Edimburgo è stato tra i fondatori e presidente dal 1981 al 1996 del Wwf: è stato uno dei più influenti ambientalisti del mondo, promuovendo e sostenendo da cacciatore leggi e iniziative a tutela dell’ambiente.

«Noi salutiamo l’appassionato cacciatore, forte sostenitore della cultura e delle tradizioni venatorie del proprio Paese - spiega Federcaccia nazionale -. Una passione talmente forte da portarlo a fondare e presiedere il Wwf e a promuovere leggi e interventi a tutela dell’ambiente. Un controsenso solo per chi ha della caccia e dell’ambiente una visione settaria, fatta esclusivamente di preconcetti e stereotipi senza basi oggettive. Una visone legata alle regole del “politicamente corretto” e della “opportunità” alla quale non si è mai piegato, non rinnegando e continuando a praticare fino a che ha potuto la caccia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA