Investiti da una fiammata a Brescia Restano gravi i due idraulici ustionati

Investiti da una fiammata a Brescia
Restano gravi i due idraulici ustionati

I feriti sono il titolare della ditta «Idraulica 2D» di Martinengo e un suo dipendente residente a Chiari.

Restano gravi le condizione dei due idraulici che venerdì mattina sono rimasti ustionati mentre erano al lavoro nel quartiere Caionvico di Brescia, mentre tagliavano un tubo del gas per sostituire il contatore sono stati investiti da una fiammata.

È ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione degli Spedali Civili di Brescia, ma non sarebbe in pericolo di vita, il titolare della ditta, un 33enne di origini albanesi che vive da due anni a Martinengo con moglie e figli ed è volontario della Protezione civile.

Più gravi, invece, le condizioni dell’operaio che si trovava con lui, un 29enne residente a Chiari, ricoverato anche lui in prognosi riservata ma al Centro ustioni dell’ospedale Niguarda di Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA